Contatta il reparto vendite 800 13.40.41 | Richiedi il Supporto Partner EN flag

KNOWLEDGE BASE

Knowledge Base
× Non sei ancora nostro cliente MailStore? Diventa Partner CoreTech e visita il nostro configuratore prezzi

MailStore Server Management Shell

Molte istruzioni disponibili nell'interfaccia utente grafica di MailStore Client possono essere eseguite anche utilizzando la shell di gestione di MailStore, un client a riga di comando che viene incluso automaticamente durante l'installazione di MailStore Server e MailStore Client.

Banner

La shell di gestione è utile quando non è disponibile un'interfaccia utente grafica (ad esempio se si utilizza telnet o ssh) o per l'integrazione di script (ad es. File batch) eseguiti manualmente o automaticamente.

Oltre ai comandi lato client, Management Shell offre anche l'accesso ai comandi lato server dell'API di amministrazione di MailStore Server . L'output dei comandi sul lato server è in formato JSON.

Avviare la shell di gestione in MailStore Client

La shell di gestione può essere avviata direttamente da MailStore: Accedere a MailStore Client come amministratore e fare clic su Strumenti di amministrazione> Management API > Prompt dei comandi .

La dimensione del carattere può essere regolata tenendo premuto il tasto Ctrl e utilizzando la rotellina del mouse o premendo + e -. Tenere premuto il tasto Ctrl e premendo 0 resetta la dimensione del carattere.

Utilizzo di MailStoreCmd.exe in modalità non interattiva

In modo non interattivo, invece, la console si collega a Mailstore Server con le credenziali che le vengono fornite, esegue i comandi che le passano, quindi esce.
Se i comandi sono stati eseguiti con successo la console restituisce 0, altrimenti valori diversi da 0.
Per accedere alla console in maniera non interativa si usa l'eseguibile MailStoreCmd.exe che si trova nella cartella di installazione di Mailstore Server. C'è anche un altro eseguibile, MailStoreCmdSilent.exe, che fa le stesse cose che fa MailStoreCmd.exe, ma senza aprire una console (prompt dei comandi di Windows) sulla macchina.

 

Per leggere le credenziali da Gestione credenziali di Windows, è necessario che siano memorizzate prima. Il client MailStore lo fa automaticamente quando si crea un'attività pianificata nel task manager di Windows. Questo metodo impedisce facilmente la lettura delle password da parte di persone non autorizzate.

MailStoreCmd.exe --h=<server> --cred=<user>@<server/ip address> --pkv3=<thumbprint> -c <command> [--param1=<value> --param2=<value> ...]

Le credenziali possono anche essere passate come testo normale.

MailStoreCmd.exe --h=<server> --u=<user> --p=<password> --pkv3=<thumbprint> -c  <command> [--param1=<value> --param2=<value> ...]

Sono necessari i seguenti parametri della riga di comando seguiti da altri parametri di comando API se necessario.

Parametro Descrizione
--h Il nome della macchina del server MailStore a cui il codice> MailStoreCmd.exe</code> deve connettersi.
--pkv3 L'impronta digitale opzionale (facoltativa), che garantisce l'identità di MailStore Server.
--u Nome utente
--p Parola d'ordine
--cred Alternativa a --u e --p, la password viene letto dal Credential Manager di Windows. Il parametro deve essere inserito da  <user>@<server/ip address> .
--nologo Opzionale. Evita che il logo venga visualizzato.
--o Opzionale. Reindirizza l'output a un dato file. Quando viene fornito questo parametro, non viene inviata alcuna uscita alla console.
-c Il comando effettivo segue (modalità non interattiva).

Panoramica del comando

Trovare un elenco di tutti i comandi lato client qui sotto. Una panoramica di tutti i comandi disponibili sul lato server può essere trovata in Funzione di riferimento .

 clear

Cancella i testi attualmente visualizzati migliorando la visibilità.

 

 debug-conn

Attiva il protocollo di debug per le connessioni IMAP e HTTP durante l'archiviazione per il processo client di MailStore in esecuzione.

 

 Debuglog-browse

Apre l'esploratore di file e mostra la directory del registro di debug di MailStore .

 

 debuglog-enable, debuglog-disable

Attiva o disattiva il protocollo di debug globale (all'interno dell'ambito del computer).

 

 exejcfg [--d]

Attiva il journaling sui server di Exchange 2003. Quando viene dato il parametro -d, il journaling sarà disattivato. Questo comando deve essere eseguito da un computer connesso a un dominio.

 

export-execute [--name=<profilename>] [--id=<profileid>] [--verbose] [--[property]="value"]

Esegue un profilo di esportazione. Sono supportati i seguenti parametri:

Banner

--name | --id nome o ID del profilo di esportazione da eseguire
--verbose attiva un display di stato dettagliato sulla console
--[property] Sovrascrive la proprietà data di un profilo. Le proprietà interne possono essere visualizzate selezionando un profilo di esportazione e premendo CTRL + SHIFT + P. Il nome della proprietà deve essere tra parentesi. Le proprietà multiple possono essere modificate ripetendo il parametro.

 export-list

Visualizza un elenco di tutti i profili di esportazione esistenti (ID e nome del profilo).

 

 help

Visualizza un elenco di tutti i comandi disponibili ei loro parametri.

 

import-execute [--name=<profilename>] [--id=<profileid>] [--verbose] [--user=<username>] [--[property]="value"]

Esegue il profilo di archiviazione. Sono supportati i seguenti parametri:

--name | --id nome o ID del profilo di importazione da eseguire
--verbose attiva un display di stato dettagliato sulla console
--user archivio utente per archiviare email archiviate
--[property] Sovrascrive la proprietà data di un profilo. Le proprietà interne possono essere visualizzate selezionando un profilo di archiviazione e premendo CTRL + SHIFT + P. Il nome della proprietà deve essere tra parentesi. Le proprietà multiple possono essere modificate ripetendo il parametro.

import-list [--user=<username>]

Visualizza un elenco di tutti i profili di archiviazione esistenti (ID e nome del profilo).

 

livelog-client-disable,  livelog-client-enable,  livelog-server-disable,  livelog-server-enable

Attiva o disattiva il protocollo di debug dal vivo di MailStore Server o MailStore Client. Il protocollo live può essere visualizzato con DebugView di Sysinternal. DebugView deve essere avviato con privilegi elevati e deve essere configurato per catturare eventi Global Win 32 .

 

store-setprop --name=<name> [--value=<value>]

Modifica il valore di una proprietà globale

--name Nome della proprietà globale
--value Valore della proprietà globale

Sono supportate le seguenti proprietà globali:

Nome Versione Valori Predefinito
public.arcclient.skipMimeContentConversionFailed 8 true = Exchange MimeContentConversionFailed errori vengono ignorati e non vengono gestiti come un errore di archiviazione.

false = Exchange MimeContentConversionFailed errori vengono gestiti come errori di archiviazione.

false
public.arcclient.skipVirusDetected 8.1 true = Exchange ErrorVirusDetected errori vengono ignorati e non trattati come un errore di archiviazione.

false = Exchange ErrorVirusDetected errori rilevati vengono trattati come errori di archiviazione.

false
public.arcclient.skipEwsErrorItemNotFound 10 true = Exchange ErrorItemNotFound errori vengono ignorati e non vengono gestiti come un errore di archiviazione.

false = Exchange ErrorItemNotFound errori vengono gestiti come errori di archiviazione.

false

 user-list

Visualizza l'elenco degli utenti.

Ripe Ncc Member
vmware
CloudLinux
Plesk
HP
Microsoft