Contatta il reparto vendite 800 13.40.41 | Richiedi il Supporto Partner EN flag

KNOWLEDGE BASE

Knowledge Base
× Non sei ancora nostro cliente MailStore? Diventa Partner CoreTech e visita il nostro configuratore prezzi

Esportazione posta elettronica in MailStore

MailStore fornisce diverse funzioni per quanto riguarda l'esportazione di email archiviate. Le e-mail possono essere esportate direttamente nelle caselle postali del server o nel file system come singoli file di posta elettronica (formato EML o MSG).

Nota: i metodi di backup (un backup dell'intero archivio) sono discussi separatamente nell'articolo Backup e ripristino .

Destinazioni di esportazione disponibili

Server di posta elettronica

  • Casella di scambio di Exchange - Una cartella denominata MailStore Export viene creata nella casella postale di Exchange in cui vengono copiate le email.
  • Google Apps - Una cartella denominata MailStore Export viene creata in una casella postale di Google Apps in cui vengono copiate le email.
  • Gmail - Una cartella denominata MailStore Export viene creata in una casella postale di Gmail in cui vengono copiate le email.
  • IMAP - una cartella denominata MailStore Export viene creata in una casella postale IMAP in cui vengono copiate le email.

Clienti di posta elettronica

  • Microsoft Outlook - Una cartella denominata MailStore Export viene creata in Microsoft Outlook in cui vengono copiate le email.
  • Windows Mail - Una cartella denominata MailStore Export viene creata in Windows Mail in cui vengono copiate le email.
  • Mozilla Thunderbird - Una cartella denominata MailStore Export viene creata in Mozilla Thunderbird in cui vengono copiate le email.
  • Mozilla SeaMonkey - Una cartella denominata MailStore Export viene creata in Mozilla SeaMonkey in cui vengono copiate le email.

File di posta elettronica

  • Directory (File System) - I file EML o MSG vengono creati (uno per e-mail).
  • File PST di Outlook - una cartella denominata MailStore Export viene creata in un file PST di Microsoft Outlook in cui vengono copiate le email.

Nota: i file EML possono essere aperti indipendentemente da MailStore facendo doppio clic e possono essere spostati in applicazioni come Mozilla Thunderbird tramite drag & drop. I file MSG di Outlook possono essere aperti o archiviati direttamente con tutte le versioni di Microsoft Outlook.

Avvio di un esportazione

Utilizzo dell'anteprima di posta elettronica - per esportare un'email aperta nella Preview, fare clic su Esporta nella barra dei menu sopra l'anteprima e selezionare la destinazione di esportazione. Viene visualizzata una finestra in cui è necessario specificare ulteriori impostazioni.

Utilizzo dell'elenco di messaggi di posta elettronica (contenuto della cartella o risultati di ricerca) - Evidenziare le e-mail da esportare tenendo premuto il tasto di controllo (Ctrl) e facendo clic con il pulsante destro del mouse sulle e-mail. Premendo Ctrl + A mette in evidenza tutte le email. Fare clic su Esporta in e selezionare la destinazione di esportazione. Viene visualizzata una finestra in cui è necessario specificare ulteriori impostazioni.

Banner

Utilizzo della pagina "Esporta e-mail" - In questa pagina, è possibile creare e eseguire un’esportazione di un’attività come profili di esportazione (proprio come i profili di archiviazione). I profili di esportazione contengono informazioni sulle email che saranno. Ogni profilo (ossia l'attività di esportazione) può essere eseguito manualmente o regolarmente secondo un programma. Per ulteriori informazioni, si prega di leggere nella sezione successiva.

Lavorare con i profili di esportazione

In MailStore, ogni attività di esportazione viene memorizzata come un profilo di esportazione. Il processo di esportazione viene avviato eseguendo tale profilo.

Un profilo di esportazione potrebbe contenere le seguenti informazioni:

  • WHAT: Casella postale p.berten@company.com
  • TO: Exchange server EXCHANGE01
  • SCOPE: Tutte le cartelle tranne le bozze

Come i profili di archiviazione, i profili esistenti di esportazione possono essere eseguiti, modificati, eliminati o addirittura eseguiti automaticamente. 

 Avviso importante: Ricorda che un'esportazione non verifica se i messaggi già esistono nella destinazione. Di conseguenza, i duplicati vengono creati nella destinazione selezionata quando si esegue nuovamente l'esecuzione di un profilo di esportazione più volte. Pertanto, non è consigliabile automatizzare l'esecuzione di profili di esportazione. La sola eccezione è il profilo di esportazione di Directory (File System) , in cui MailStore è in grado di effettuare un confronto basato sui nomi di file.

Creazione di un profilo di esportazione

Per creare un nuovo profilo di esportazione, procedere come segue:

  • Avviare il client MailStore nel computer che esegue l'esportazione. Accedere come amministratore anche se le e-mail di altri utenti devono essere esportate. Solo un amministratore di MailStore può esportare le e-mail di altri utenti.
  • In MailStore, fare clic su Esporta e-mail .

  • Dalle liste nell'area superiore Crea Profilo, selezionare la destinazione a cui devono essere esportate le email.
  • Viene visualizzata una procedura guidata che consente di specificare le impostazioni di esportazione.
  • Al primo passo, specificare quale cartella deve essere esportata (le sottocartelle sono sempre incluse). A seconda della destinazione di esportazione, è possibile selezionare anche il formato di file da utilizzare (ad es. EML, MSG o backup del database). Fare clic su Avanti . 

    Nota: Sotto l'elenco delle cartelle è possibile selezionare una ricerca salvata. MailStore esegue la ricerca prima di eseguire la procedura di esportazione effettiva; tutte le e-mail restituite dalla ricerca verranno esportate.
  • Al secondo passo, specificare l'esatta posizione di destinazione a cui devono essere esportate le email. Ad esempio, se la casella postale di Exchange è stata selezionata come destinazione di esportazione in precedenza, i dati di accesso per la casella postale di destinazione possono essere specificati e verificati facendo clic su Test . Quindi fare clic su Avanti .
  • A seconda della destinazione di esportazione specificata, è possibile selezionare ulteriori impostazioni al passo successivo. Ad esempio, se la casella postale IMAP è stata selezionata come destinazione, è possibile impostare un valore di timeout, se necessario.
  • Nell'ultimo passo, è possibile specificare un nome per il profilo di esportazione. Dopo aver fatto clic su Fine , il profilo sarà elencato in Profili salvati e può essere eseguito immediatamente, se lo si desidera.

 

Ripe Ncc Member
vmware
CloudLinux
Plesk
HP
Microsoft