Listino Supporto Partner Contatti Lavora con noi 800 13.40.41

Condizioni generali di fornitura

 

Regole di base

  • art. 1 - Definizioni
    1.01 Al fine dell’applicazione ed interpretazione del presente contratto i termini e le espressioni utilizzati avranno il seguente significato:
    (a) “CLIENTE”: indica la società o la persona fisica acquirente che agisce per fini imprenditoriali e/o professionali e, ove previsto, rivenditore del servizio;
    (b) “Data Center”: indica l’edificio o parte di esso dedicato alla fornitura di servizi informatici e di telecomunicazione;
    (c) “Dati”: indica qualsiasi dato o informazione di carattere commerciale e/o personale, pubblica o privata, trattata dal CLIENTE nell’ambito dell’utilizzazione del servizio;
    (d) “Servizio”: indica la specifica prestazione fornita da CORETECH secondo le caratteristiche indicate nelle condizioni di fornitura;
    (e) “Policy”: regole di condotta che definiscono le modalità operative ed i comportamenti attesi per il corretto utilizzo dei servizi forniti da CORETECH nonché gli strumenti e le modalità di inibizione di violazioni e/o abusi;
    (f) “SLA – Service Level Agreement”: indica le regole di erogazione dei servizi e i parametri di riferimento oggettivi per il monitoraggio del livello di qualità garantito nonché la percentuale di rimborso in caso di disservizio e sono esposti nel pagina web di cui all’indirizzo: https://www.coretech.it/it/service/systemStatus/SLA_servizi.php;
    (g) “Managed”: indica la gestione del servizio da parte di CORETECH secondo le specifiche del servizio indicate nello SLA;
    (h) “Unmanaged”: indica la gestione del servizio direttamente a cura e sotto la responsabilità del CLIENTE;
    (i) “Log”: file nel quale vengono registrate le operazioni che l'utente compie durante ogni singolo accesso presso un web server. Vengono rilevati: data, ora, documento visualizzato, indirizzo ip dell’utente, url dalla quale è arrivato l’utente, browser dell’utente, sistema operativo e info provenienti dai cookie;
    (j) “Sospensione o Interruzione del servizio”: indica l’impossibilità totale, rispettivamente, temporanea o definitiva di usufruire dei servizi oggetto del contratto attraverso qualsiasi mezzo di telecomunicazioni;
    (k) “Backup”: indica la procedura di copia dei dati archiviati del CLIENTE su spazio fisico o virtuale dedicato alla conservazione di tali dati;
    (l) “Test di disaster recovery”: indica le prove di efficacia ed efficienza a cura del CLIENTE della procedura di recovery dei dati attivata con il backup;
    (m) “24/7/365”: acronimo utilizzato nel contratto per indicare la continuità 24 ore su 24, 7 giorni alla settimana, 365 giorni all'anno, fatte salve le ipotesi di interruzione o sospensione del servizio previste nelle presente Condizioni;
    (n) “Area riservata”: l’area informatica messa a disposizione tramite il sito di CORETECH, nella quale il CLIENTE può gestire e configurare il servizio;
    (o) “Sezione comunicazioni contrattuali”: spazio presente all’interno dell’area riservata in cui sono presenti i documenti negoziali che regolano il servizio tra CORETECH e il CLIENTE;
    (p) “Credenziali di accesso”: due codici alfanumerici rispettivamente login e password, consegnate al CLIENTE da CORETECH per la gestione del servizio e per accedere all’area riservata;
    (q)“Modulo d’ordine”: il modulo così denominato, compilato in ogni sua parte dal CLIENTE, con il quale questi individua il servizio da attivare e presenta la richiesta di attivazione a CORETECH;
    (r) “Listino prezzi”: le pagine web contenute nel sito di www.coretech.it accessibili tramite la voce di menu “listini” in alto a destra, in cui cliccando sul singolo servizio è possibile configurarlo secondo le proprie esigente con calcolo contestuale del relativo prezzo applicato e tempi di consegna;
    (s) “Informazioni confidenziali” ogni informazione, e/o documentazione, e/o materiale e/o strumento e/o programma di ricerca e di sviluppo ricevuta da CORETECH direttamente o indirettamente, su qualsiasi supporto (a titolo esemplificativo ma non esaustivo supporto cartaceo, elettronico o anche verbalmente), indicata come “riservata”, “proprietaria” o con diciture simili apposte con lo scopo di segnalare la natura riservata e/o confidenziale dell’informazione stessa o comunque quelle informazioni che per contenuto, natura o circostanza vengono normalmente considerate, in ambito imprenditoriale, confidenziali. A titolo esemplificativo si considerano riservate le prestazioni, le caratteristiche, le configurazioni, le specifiche tecniche del servizio, i preventivi, le relazioni di audit o di sicurezza, i piani di sviluppo del prodotto.

  • art. 2 - Oggetto del contratto
    2.01 Il presente contratto disciplina la fornitura da parte di CORETECH di servizi informatici, quale obbligazione di mezzi, secondo la configurazione scelta dal CLIENTE tra quelle disponibili, regolati dalle presenti condizioni e documenti integrativi come di seguito indicati
    2.02 Per i dettagli tecnici e le dotazioni dei servizi, le regole di utilizzo e i livelli di qualità deve farsi riferimento alle “Policy” e “SLA – Service Level Agreement”.

  • art. 3 - Servizi non compresi nel contratto
    3.01 I servizi previsti nelle presenti condizioni di fornitura non sono utilizzabili in relazione ad attività del CLIENTE che presentino un alto livello di rischi ambientali o alla salute delle persone, comprese anche, a titolo esemplificativo, attività cliniche o ospedaliere, impianti chimici, nucleari, trasporti pericolosi o di massa.
    3.02 In tali casi, CORETCH si rende disponibile a negoziale con il CLIENTE la fornitura di un idoneo servizio personalizzato.
    3.03 Durante la decorrenza del servizio previsto nelle presenti condizioni di fornitura, Il CLIENTE si impegna a verificare la compatibilità del servizio offerto con i rischi connessi alla propria attività e se del caso, a richiedere il servizio personalizzato di cui al punto precedente o comunque a disdettare il servizio qualora non più idoneo.
    3.04 Il CLIENTE accetta e si assume tutti i rischi ed eventuali danni conseguenti, nel caso non rispetti il presente articolo, liberando fin d’ora CORETCH da ogni responsabilità.

  • art. 4 - Perizia tecnica del CLIENTE
    4.01 Il Cliente dichiara di possedere la perizia tecnica necessaria, al fine di gestire correttamente i servizi acquistati.
    4.02 La configurazione dei servizi è gestita direttamente dal CLIENTE il quale dichiara di essere pienamente responsabile, anche verso i terzi e di cui se ne assume ogni rischio relativo.
    4.03 Nel caso in cui il CLIENTE non abbia la perizia tecnica necessaria, questi si impegna a contattare un proprio tecnico di fiducia, anche nel corso della fornitura, salvo avvalersi dei servizi di manutenzione e assistenza forniti da CORETECH che potranno essere negoziati a parte.

  • art. 5 - Struttura contrattuale
    5.01 Il contratto di fornitura dei servizi CORETECH è disciplinato dai seguenti documenti negoziali:
    (a)Condizioni Generali di fornitura o più semplicemente Condizioni, di cui fanno parte:
    (a1) “Tabella di sintesi delle caratteristiche dei servizi forniti da CORETECH, riportato in allegato e che si trova nella pagina web: https://www.coretech.it/it/service/systemStatus/SLA_servizi.php;
    (a2)DPA Data Processing Agreement, allegato al presente contratto;;
    (b) Policy del servizio, come definite nella successiva sezione III “Regole Generali di policy sull’uso dei servizi” delle presenti Condizioni e fatto salvo quanto indicato nel punto 20.02;
    (c) SLA – Service Level Agreement, riportate nella pagina web: https://www.coretech.it/it/service/systemStatus/SLA_servizi.php;
    (d)Modulo d’ordine, posto nella parte iniziale delle presenti Condizioni;
    (e)Listino prezzi che trova nella pagina web indicata nel precedente punto 1.01, lett. (r).
    5.02 5.02 I documenti a), b), c), d) sono approvati con firma digitale dal rappresentante di CORETECH e si trovano a disposizione del cliente nella sua area riservata nella sezione “comunicazione contrattuali”, unitamente alle versioni aggiornate.
    5.03 5.03 Il CLENTE prende atto ed accetta che gli unici documenti contrattuali a cui prestare fede sono quelli sopra indicati in lingua italiana per cui eventuali traduzioni verranno messe a sua disposizione a mero titolo di cortesia e non vincolanti.

  • art. 6 - Perfezionamento del contratto
    6.01 Il perfezionamento del contratto di fornitura avviene dalla data di approvazione del modulo d’ordine da parte di CORETECH, la quale invierà al CLIENTE la relativa conferma con le modalità di evasione dell’ordine.
    6.02 CORETECH si riserva di respingere il modulo d’ordine per giusti motivi, di cui darà comunicazione al CLIENTE.
    6.03 In ogni caso, il modulo d’ordine che non sia compilato in ogni sua parte non sarà preso in considerazione da CORETECH.

  • art. 7 - Dati identificativi del CLIENTE e modalità delle comunicazioni
    7.01 Il CLIENTE si impegna a comunicare a CORETECH i propri dati identificativi, come individuati nel modulo d’ordine e garantisce, altresì, che i predetti dati sono corretti, aggiornati e veritieri e che consentono di individuare la sua vera identità, comunicando ogni variazione entro e non oltre quindici giorni (15).
    7.02 CORETECH in ogni momento potrà richiedere la documentazione idonea a dimostrare l’identità del CLIENTE (a titolo esemplificativo, visura camerale aggiornata, documento valido di riconoscimento del titolare o del rappresentante legale e codice fiscale).
    7.03 Le comunicazioni negoziali dovranno essere inviate per iscritto tramite PEC (posta Elettronica Certificata) all’indirizzo dichiarato alla C.I.A.A. o anche a quello indicato dal CLIENTE nel modulo d’ordine se diverso. La PEC di CORETECH è la seguente: coretech@pec.coretech.it.
    7.04 Nel caso il CLIENTE non abbia la PEC obbligatoria ai sensi di legge oppure questa sia dismessa e/o non funzionante, le comunicazioni potranno avvenire tramite raccomandata con ricevuta di ritorno.
    7.05 Nel caso in cui non sia possibile effettuare l’invio al CLIENTE con i mezzi sopra indicati, la comunicazione potrà avvenire tramite deposito nella sezione “Comunicazione contrattuali” e con contestuale invio di una email di avviso e produrrà effetto verso il CLIENTE decorsi sette giorni dal deposito.
    7.06 Per le normali comunicazioni di manutenzione o assistenza tecnica, nonché nel caso previsto dal punto precedente, potrà essere utilizzato l’indirizzo e-mail dichiarato dal cliente nel modulo d’ordine, il quale a sua volta potrà utilizzare l’email supporto@coretech.it.
    7.07 A mero titolo di cortesia, senza che ciò costituisca un obbligo per CORETECH, l’invio della PEC potrà essere contestualmente accompagnato dall’invio di una email di avviso al CLIENTE.
    7.08 In ogni caso il CLIENTE potrà comunque utilizzare validamente per comunicare con CORETECH anche il modulo web presente nella sezione “Comunicazioni contrattuali”, il quale rilascerà idonea ricevuta a CLIENTE.
    7.09 Le parti si impegnano ad utilizzare nelle loro comunicazioni esclusivamente la lingua italiana.
    7.10 Il presente articolo si applica in ogni caso in cui debba essere effettuata una comunicazione tra le parti.

  • art. 8 - Consumatori
    8.01 Nel caso in cui il richiedente il servizio sia un consumatore, non si applicano le presenti condizioni di fornitura, ma specifiche condizioni concordate con CORETECH.
    8.02 Salvo che non sia espressamente dichiarato diversamente, il CLIENTE si presume agisca per scopi professionali o di impresa e non sia qualificabile come un consumatore.

  • art. 9 - Indipendenza ed autonomia reciproca
    9.01 CORETECH e il CLIENTE operano ognuno come entità indipendenti ed autonome in relazione alle proprie attività imprenditoriali, di cui ognuna è responsabile in proprio e direttamente, dovendo in ogni caso escludersi qualunque forma di qualificazione del rapporto in termini associativi, societari o di altro tipo.

  • art. 10 - Limitazione di assunzione del personale CORETECH e clausola penale
    10.01 Per tutta la durata del rapporto contrattuale e per i due anni successivi alla risoluzione o scadenza, il cliente si impegna a non assumere e/o instaurare qualsiasi rapporto di lavoro o collaborazione, sia direttamente sia per interposta persona, con dipendenti e/o consulenti esterni di CORETECH che svolgano o abbiano svolto attività di consulenza per il CLIENTE per conto di CORETCH negli ultimi tre anni.
    10.02 Nel caso di violazione di tale obbligo, il CLIENTE dovrà corrispondere a titolo di penale ex art. 1382 c.c., per ogni persona, una somma pari al 5% del fatturato di CORETECH, calcolato sulla media degli ultimi tre anni, salvo in ogni caso la prova di un maggior danno.

  • art. 11 - Legge applicabile, lingua applicabile, Controversie e foro esclusivo
    11.01 La fornitura dei Servizi CORETECH è regolata dalla legge italiana, senza che trovi applicazione la Convenzione delle Nazioni Unite sulla vendita internazionale di merci.
    11.02 Tutte le eventuali attività stragiudiziali compresi tutti gli strumenti alternativi al contenzioso (A.D.R.) il cui esperimento è obbligatorio in base alla legge, dovranno essere svolti in lingua italiana e con sede nel Comune di Milano.
    11.03 Ogni qualsivoglia controversia relativa all’interpretazione, esecuzione, risoluzione o comunque che trovi titolo nel contratto di fornitura, sarà devoluta unicamente la giurisdizione italiana ed alla competenza esclusiva del Foro di Milano.

Prestazione del servizio

  • art. 12 - Modalità della fornitura
    12.01 I servizi verranno forniti con le modalità descritte e secondo le caratteristiche di qualità indicate nello “SLA – Service Level Agreement” di riferimento.
    12.02 CORETECH garantisce la collocazione dei propri server presso data center in Italia con livello minimo di certificazione TIER 4 e in locali idonei allo scopo e gestiti da personale tecnico specializzato, fatta salva la possibilità di utilizzare anche altri data center dello stesso livello qualitativo, dislocati altrove, per una maggiore efficienza e sicurezza del servizio.
    12.03 Con l'attivazione del Servizio il Cliente può iniziare a gestire il servizio del quale sarà l'unico responsabile tramite la console che si trova nella sua area riservata.
    12.04 Il CLIENTE non potrà, direttamente o tramite terzi, modificare e/o alterare la configurazione dei servizi, salvo espresso accordo scritto con CORETECH o salvo che ciò non sia previsto dalle caratteristiche e finalità del servizio.

  • art. 13 - Osservanza delle istruzione d’uso del servizio

    13.01 Il CLIENTE potrà procedere direttamente all’utilizzo del servizio, previa osservanza delle apposite procedure comunicate in fase di attivazione.
    13.02 13.02 Le procedure di utilizzo del servizio si trovano in apposite aree del sito indicate nella fase di attivazione.

  • art. 14 - Responsabilità esclusiva del CLIENTE sui servizi
    14.01 Stante l’indipendenza e autonomia di gestione dei servizi da parte del CLIENTE, CORETECH in relazione ad ogni servizio, non assume alcun obbligo generale di sorveglianza, essa pertanto non controlla né sorveglia i comportamenti o gli atti posti in essere dal Cliente, dei suoi aventi causa e/o terzi che vi abbiano accesso, ovvero non controlla né gestisce in alcun modo i dati utilizzati con il servizio.
    14.02 Resta inteso tra le parti che è il CLIENTE che decide, sotto la sua responsabilità, come utilizzare il singolo servizio e i dati in esso immessi, con esclusione di ogni contributo e/o ingerenza da parte di CORETECH.

  • art. 15 - Modifica delle caratteristiche del servizio
    15.01 Il CLIENTE prende atto ed accetta che i servizi oggetto del presente contratto sono caratterizzati da tecnologia in continua evoluzione e che per questi motivi CORETECH ha facoltà di modificare le caratteristiche tecniche, apparecchiature, modalità di fornitura, luogo di collocazione dei server e fornitori, e di variare le condizioni dell'offerta in qualsiasi momento e senza preavviso, quando ciò sia reso necessario dall’evoluzione tecnologica e da esigenze di fornitura e/o organizzazione e per il miglioramento del servizio.
    15.02 Resta inteso che per i contratti conclusi anteriormente a modifiche o variazioni saranno comunque garantiti livelli qualitativi del servizio non inferiori a quelli convenuti.
    15.03 Resta sempre salva la facoltà di recesso del CLIENTE prevista dal successivo art. 33.

  • art. 16 - Assistenza tecnica e manutenzione
    16.01 CORETECH provvederà alla assistenza tecnica hardware e software, ove prevista dal servizio, finalizzata al mantenimento in efficienza dello stesso.
    16.02 In ogni caso, non rientrano negli obblighi delle presenti condizioni per disservizi e/o guasti causati o direttamente imputabili a colpa del CLIENTE.
    16.03 Per la risoluzione di tali problematiche, CORETECH interverrà con il proprio personale tecnico con il costo secondo il listino in vigore al momento della richiesta.
    16.04 Nel caso di interventi di manutenzione programmati, CORETECH si impegna ad informare il CLIENTE con congruo anticipo e comunque di minimo una settimana, tramite la pagina web www.coretech.it/it/service/systemStatus/. Tali inter-venti rientreranno nella normale attività di manutenzione del servizio e vengono fin d’ora accettati dal CLIENTE come tali, con esclusione dunque che possano costituire motivo di disservizi e/o malfunzionamenti del servizio stesso.
    16.05 Il CLIENTE una volta ricevuto l’avviso di manutenzione programmata, effettuerà, con la dovuta diligenza, un idoneo backup dei propri dati, in modo da poterli ripristinare anche in modo indipendente dalla ripresa di attivazione dei servizi.

  • art. 17 - Modalità di comunicazione di disservizi o malfunzionamenti e termini di intervento
    17.01 In caso di rilevamento di disservizi e/o malfunzionamenti del servizio, il CLIENTE è tenuto a darne comunicazione ai sensi del precedente art. 7 a CORETECH, che si attiverà entro termini ragionevoli.

  • art. 18 - Backup
    18.01 E’ obbligo e responsabilità del CLIENTE di gestire il proprio backup, con la dovuta diligenza, in relazione al servizio acquistato e in modo tale da consentire il rispristino, impiegando le modalità tecniche che applicherebbe un esperto del settore, anche verificando regolarmente il buon funzionamento, anche mediante test di disaster recovery.
    18.02 CORETECH fornisce solo il servizio relativo alla funzionalità del meccanismo di backup, senza comprendere la correttezza circa la configurazione della copia dei dati, che spetta al CLIENTE come innanzi previsto.
    18.03 CORETECH fornisce altresì in via opzionale a pagamento la possibilità di archiviare le copie di backup su due data center al fine di una più alta garanzia di recupero dei dati, scelta che spetta solo al CLIENTE valutare nell’ambito della propria accettazione del rischio informatico.

  • art. 19 - Sicurezza delle informazioni e responsabilità nell’utilizzo delle chiavi di accesso al sistema
    19.01 Qualora il servizio preveda l’assegnazione e l’utilizzo di una o più credenziali, il CLIENTE è tenuto a custodirle con la massima diligenza e riservatezza e a non trasferirle o concederle a terzi o comunque a farlo sotto la propria assoluta responsabilità.
    19.02 In caso di sottrazione, danneggiamento o perdita di riservatezza delle credenziali, il CLIENTE si impegna a darne tempestiva comunicazione a CORETECH.
    19.03 Il CLIENTE è il responsabile dell’utilizzo del servizio accessibile tramite credenziali e dunque risponderà anche dell’utilizzo da parte di terzi non autorizzati.
    19.04 Il CLIENTE potrà mettere a disposizione di CORETECH le credenziali di accesso ai servizi, al fine di ottenere assistenza secondo modalità concordate tra le parti.
    19.05 Le parti convengono che i “logs”, qualora il servizio ne preveda l’attivazione, attestanti il funzionamento del servizio generati e conservati a cura di CORETECH costituiscono piena prova degli atti compiuti dalle parti.

Regole generali di policy sull'uso dei servizi

  • art. 20 - Regole generali di policy
    20.01 Il CLIENTE si impegna, per sé e per tutti coloro cui consente l’utilizzo dei servizi, a gestirli in buona fede ed ad utilizzarli esclusivamente per scopi leciti e ammessi dalle disposizioni di legge di volta in volta applicabili, dagli usi, dalle regole di diligenza ed in ogni caso, senza ledere qualsivoglia diritto di terzi, assumendosi ogni responsabilità in tal senso.
    20.02 Il CLIENTE si impegna altresì al rispetto delle specifiche “Policy” del servizio, che si trovano nell’area riservata del CLIENTE, sezione “comunicazioni contrattuali”. In mancanza di una policy specifica, si applicano comunque le regole previste nelle presenti condizioni.

  • art. 21 - Divieti specifici di utilizzo dei servizi
    21.01 A titolo meramente esemplificativo, il CLIENTE si impegna a non violare i seguenti divieti di utilizzo del servizio e in particolare a non gestire in qualunque modo, i seguenti contenuti:
    - messaggi spam o comunque dati personali, in violazione della normativa sulla privacy;
    - materiale pornografico, salvo sia riservato a maggiorenni e fornito nei limiti previsti dalla legge;
    - materiale pedopornografico;
    - materiale offensivo e/o contrario al buon costume;
    - materiale con scopi contrari all’ordine pubblico e/o alla sicurezza nazionale;
    - materiale lesivo dei diritti di terzi;
    - materiale protetto da leggi sul diritto d’autore;
    - materiale detenuto illegalmente (es. software non originali, brani musicali e o video, in qualsiasi formato realizzati, non originali);
    - informazioni o banche dati senza il rispetto della vigente normativa;
    - materiale per la condivisione non legale in reti di tipo peer to peer.
    21.02 È vietata qualunque attività, anche prodromica, che sia in violazione della normativa sulla privacy o qualificabile come reato secondo la legge italiana o comunque, in ogni caso, volta all’accesso non autorizzato di dati, sistemi o reti, ivi incluso ogni tentativo di valutare la loro vulnerabilità, quindi a titolo esemplificativo, porre in essere qualsiasi operazione di intrusione o di tentativo di intrusione, (scan delle porte, sniffing, spoofing…), attacchi mediante software pirata, cracks, keygenerators, serials, spidering, attacchi informatici di ogni tipo, anche tramite virus o altri componenti o modalità simili.
    21.03 Il CLIENTE si impegna a rispettare i diritti di terzi, i diritti della persona, i diritti di proprietà intellettuale come i diritti d’autore, i diritti sui brevetti o sui marchi e, in generale, qualsiasi diritto di proprietà industriale ed intellettuale esistente in capo a terzi. Il CLIENTE riconosce il divieto di mettere a disposizione del pubblico, tramite i servizi forniti da CORETECH, file o link ipertestuali o comunque contenuti che violino il diritto d’autore e/o i diritti di proprietà intellettuale di terzi e si impegna a rispettarlo.
    21.04 Il CLIENTE si impegna a verificare, prima di utilizzare i servizi, di essere in possesso di tutte le autorizzazioni, licenze e certificazioni necessarie per usufruire del servizio fornitogli e/o per l’utilizzo che lo stesso ne intende fare e/o per la sua rivendita a terzi, qualora prevista.

  • art. 22 - Utilizzo congruo dei servizi
    22.01 Il CLIENTE si impegna a non installare software e/o ad effettuare operazioni che possano interferire con l’efficienza e sicurezza dei server e delle altre apparecchiature di CORETECH o con i dati in essi contenuti, nonché a controllare la correttezza del codice dei linguaggi eseguibili (ASP, PHP, PERL e similari) che potrebbero pregiudicare la stabilità del web server che ospita il servizio.
    22.02 In caso di dubbio, il CLIENTE potrà chiedere a CORETECH una consulenza retribuita, il cui compenso sarà concordato tra le parti.

  • art. 23 - Avviso alle autorità competenti
    23.01 CORETECH non si assume alcun obbligo di verifica del rispetto di quanto sopra, ma si riserva il diritto di informare l’Autorità Giudiziaria competente in caso venga a conoscenza di abusi e violazioni commessi dal CLIENTE nell’utilizzo del servizio, fatta salva la facoltà di sospensione del servizio prevista dal successivo art. 34.

  • art. 24 - Controlli a “campione”
    24.01 CORETECH si riserva, a suo insindacabile giudizio, la possibilità di effettuare controlli “a campione” al fine di verificare il rispetto del contratto di fornitura.

Corrispettivi e modalità di pagamento

  • art. 25 - Corrispettivi e variazioni
    25.01 Il corrispettivo dei servizi acquistati, con indicazione anche delle modalità di pagamento, è quello indicato nel listino prezzi, al netto IVA, accessibile dal sito www.coretech.it al momento dell’inoltro della richiesta di acquisto del servizio.
    25.02 CORETECH si riserva il diritto di adeguare il corrispettivo dei servizi alle variazioni dei prezzi al consumo secondo gli indici Istat annuali.
    25.03 Per tutti gli aumenti legati a nuove tasse, imposte già esistenti, aumento licenze applicative (Microsoft, VMWare, ecc…), aumenti di costo relativi alla corrente elettrica o quant’altro strettamente legato al buon funzionamento dei sistemi, CORETECH si riserva il diritto di addebitare i relativi costi con decorrenza immediata compatibilmente con i nuovi listini che verranno pubblicati. Nella prima fattura verrà indicato l’aumento e le relative ragioni.
    25.04 Il CLIENTE potrà sempre esercitare il recesso ai sensi dell’art. 33 ed in ogni caso con il pagamento della fattura l’aumento si intenderà accettato.

  • art. 26 - Modalità di pagamento - Termini di contestazione delle fatture a pena di decadenza – Perdita del beneficio del termine e sospensione della fornitura
    26.01 Il CLIENTE prende atto ed accetta che, salvo diverso accordo scritto, il pagamento del corrispettivo dei servizi avvenga anticipatamente rispetto alla fornitura del servizio stesso. Nel caso di diverso accordo, le modalità di pagamento saranno indicate in fattura.
    26.02 In caso di ritardo nel pagamento del corrispettivo del servizio verranno applicati gli interessi di mora secondo il D.Lgs. 231/2002 o, nell’eventualità di inapplicabilità di tale normativa, interessi di mora al tasso legale maggiorato di 5 punti percentuali.
    26.03 Il CLIENTE riconosce espressamente che le fatture inviate da CORETECH si intendono approvate e riconosciute ad ogni effetto di legge qualora non vengano contestate e nei limiti della contestazione, entro il termine, a pena di decadenza, di quarantacinque giorni dalla loro ricezione. Decorso tale termine, nessuna contestazione potrà essere sollevata dal CLIENTE e la fattura sarà da considerarsi vincolante tra le parti quale documento contabile idoneo a dimostrare il credito maturato dalla CORETECH e l’obbligo del primo a pagare l’importo ivi previsto, oltre eventuali interessi moratori dovuti per legge.
    26.04 Le eventuali contestazioni devono pervenire a CORETECH via PEC, con specifica indicazione delle voci indicate in fattura e dettagliata descrizione dei motivi che hanno causato la contestazione, allegando se del caso la documentazione a supporto. La prova della contestazione è a carico del CLIENTE esclusivamente tramite esibizione della PEC di consegna inviata tempestivamente.
    26.05 In caso di mancato pagamento nei termini e con le modalità pattuite anche di una sola fattura, il CLIENTE decadrà dal beneficio del termine, con conseguente diritto di CORETECH di richiedere l’immediato pagamento di tutte le fatture, anche non scadute nonché compensare eventuali somme dovute e di sospendere la fornitura ai sensi del successivo art. 34.
    26.06 Nel caso previsto dal punto precedente, l’eventuale fornitura potrà proseguire solo previo pagamento anticipato e fatto salvo un diverso accordo, sempre che CORETECH non ritenga di recedere dal contratto ai sensi del successivo art. 33.
    26.07 Il pagamento della fattura comporta accettazione della stessa da parte del CLIENTE, con conseguente decadenza da ogni possibilità di contestazione della fattura stessa.

  • art. 27 - Clausola solve et repete - Divieto di opporre eccezioni alla richiesta di pagamento
    27.01 Il CLIENTE non può opporre eccezioni al fine di evitare o ritardare, sospendere, differire o ridurre la richiesta di pagamento, neppure in caso di contestazione, né l’importo potrà essere compensato con eventuali crediti che quest’ultimo eventualmente vanti nei confronti di CORETECH, anche relativi ad altri contratti, salvo diverso ed espresso accordo scritto tra le parti.

Ripartizione dei rischi e delle responsabilità

  • art. 28 - Suddivisione dei rischi connessi ai servizi
    28.01 CORETECH opera in veste di fornitore di servizi e si impegna a mantenere costante l’efficienza degli stessi, fatto salvo quanto indicato nei punti seguenti.
    28.02 Il CLIENTE riconosce che il corretto funzionamento dei servizi forniti dipende anche da fattori esterni a CORETECH che presentano rischi, anche non prevedibili, che possono determinare l’interruzione, la sospensione, il mancato ripristino del servizio o la perdita, totale o parziale, di dati o altri pregiudizi al CLIENTE, come ad esempio:
    - interruzioni o rallentamenti e/o difficoltà di accesso ad Internet;
    - interruzioni, malfunzionamenti, guasti delle linee di accesso dei sistemi di rete e/o delle apparecchiature dipendenti dai fornitori di servizi di comunicazione, di energia elettrica, dalla struttura data center o da altri fornitori;
    - azioni lesive, individuali od organizzate, anche tramite connessione alla rete, che possono comprendere attività criminali, sabotaggi, attacchi da parte di pirati informatici, hacker, cracker, virus, ecc.;
    - comportamenti colposi o dolosi dello stesso CLIENTE o dei suoi collaboratori, compresa la mancata esecuzione, con la dovuta diligenza, delle copie di backup dei propri dati e sistemi informatici;
    - incendi, vandalismo, calamità naturali ed eventi catastrofici, anche dolosi, anche relativi alle strutture utilizzate da CORETECH per erogare il servizio;
    - altri fattori di rischio non determinabili a priori, anche se prevedibili in astratto.
    28.03 Nel caso in cui CORETECH, pur utilizzando le proprie procedure di gestione dei servizi già collaudate e regolarmente aggiornate, secondo parametri tecnici condivisibili da un esperto del settore e scelto i propri fornitori senza colpa grave o dolo e nonostante ciò, si concretizzino i rischi sopra indicati, le eventuali conseguenze pregiudizievoli che diano luogo a danni per il CLIENTE sono da considerarsi come un rischio da quest’ultimo assunto e non risarcibile, quale alea contrattuale ripartita tra le parti.
    28.04 In caso di verifica di un evento dannoso derivante dai rischi sopra indicati, CORETECH redigerà una relazione sull’evento verificato e nella quale indicherà l’adozione delle misure gestionali indicate nel punto precedente e ciò farà presumere che l’evento rientri tra i rischi a carico del CLIENTE, come innanzi indicato.
    28.05 Il CLIENTE potrà dimostrare, con onere della prova a suo carico, che l’evento non è una concretizzazione dei rischi sopra indicati, ma dipende da un comportamento direttamente imputabile a CORETECH purché gravemente colposo o doloso.
    28.06 Nel caso in cui il CLIENTE ritenga di voler ridurre ulteriormente i rischi suddetti, potrà valutare insieme con CORETECH la progettazione, a seconda dei casi, di un servizio personalizzato secondo quanto indicato nel precedente art. 3 e/o ad acquistare il servizio opzionale di backup con archiviazione su due data center come previsto nel precedente punto 18.03.

  • art. 29 - Responsabilità del CLIENTE
    29.01 Il CLIENTE è il responsabile di tutti i dati contenuti negli spazi fisici e virtuali messi a sua disposizione con il servizio e della diffusione in rete di tali dati nonché di qualsiasi violazione della normativa vigente, comprese anche quella al copyright causata da dati o da programmi soggetti a diritti d’autore o comunque legalmente tutelati.
    29.02 E’ onere del CLIENTE verificare preliminarmente, assumendosi tutti i relativi rischi, che i programmi o altri tipi di documenti informatici siano compatibili con i servizi forniti da CORETECH e rispettosi della normativa vigente.
    29.03 Il CLIENTE si impegna a far rispettare le condizioni di fornitura anche a tutti coloro che a qualunque titolo utilizzano i servizi, ferma restando in ogni caso la sua responsabilità diretta circa l’utilizzo dei servizi.

  • art. 30 - Manleva del CLIENTE
    30.01 Per tutte le attività svolte dal CLIENTE utilizzando i servizi forniti dalla CORETECH, dalle quali possa derivare a carico di quest’ultima qualsivoglia pretesa stragiudiziale o giudiziale di ogni tipo da parte di chiunque, anche correlata alla violazione delle presenti condizioni, il CLIENTE si impegna ad assumersi ogni responsabilità ed a manlevarla e tenerla indenne il prima possibile, liberandola dalle suddette pretese.
    30.02 Il CLIENTE dovrà sostenere direttamente ogni tipo di costo, risarcimento di danni ed oneri, incluse le eventuali spese professionali, che dovessero scaturire da tali pretese, oltre ad ogni ulteriore danno subito da CORETECH.
    30.03 Il CLIENTE informerà CORETECH, il prima possibile, di eventuali azioni che dovessero essere ad essa intentate.

  • art. 31 - Limitazioni alla responsabilità di CORETECH
    31.01 In caso di malfunzionamenti, disservizi e/o mancato rispetto del livello di qualità garantito per il servizio, CORETECH risponderà nei confronti del CLIENTE esclusivamente nei limiti di quanto previsto negli SLA di riferimento e comunque nei limiti delle penali di cui ai successivi articoli, con rinuncia del CLIENTE a qualsivoglia e ulteriore richiesta di danni e/o indennizzi.
    31.02 E’ esclusa la responsabilità di CORETECH nelle ipotesi di temporanea sospensione del servizio e/o per la perdita dei dati e/o delle informazioni presenti sui suoi server per motivi non ad essa riconducibili.
    31.03 CORETECH non risponde infine per la mancata funzionalità di servizi sussidiari e/o connessi e/o aggiuntivi e/o interdipendenti con un servizio principale del quale il CLIENTE abbia dato disdetta o di cui per qualsiasi altro motivo sia cessata la fornitura da parte di CORETECH.

  • art. 32 - Clausole penali in caso di disservizio e per la perdita irreversibile di dati del CLIENTE
    32.01 Fermo quanto stabilito dalle altre clausole, in caso di disservizio superiore rispetto a quello previsto dallo SLA, determinato su base mensile, il CLIENTE avrà diritto ad un rimborso, come credito di servizio sulla fattura del mese successivo, rispetto a quanto pagato nel mese precedente per il medesimo servizio, calcolato nella percentuale corrispondente al livello di disservizio stesso come definita nello SLA del servizio.
    32.02 Fermo quanto stabilito dalle altre clausole, nel caso in cui CORETECH sia comunque ritenuta responsabile, esclusivamente per dolo o colpa grave, della perdita irreversibile dei file di backup di dati, sempreché correttamente eseguito dal CLIENTE, sarà tenuta al pagamento di una penale fissa pari all’importo pagato dal CLIENTE nell’ultimo anno o frazione di anno se inferiore, in relazione al servizio nel quale si è verificata la perdita di dati.
    32.03 Coerentemente a quanto sopra, il CLIENTE rinunzia sin d'ora ad ogni ulteriore pretesa, assumendosi in proprio il rischio di eventuali ulteriori esborsi, avendo il CLIENTE ritenuta corretta la ripartizione dei rischi concordata nel presente contratto e adeguata la corrispondente penale a carico di CORETECH, in considerazione della natura e del costo del servizio così come configurato. Il CLIENTE dà quindi piena ed espressa accettazione al presente articolo e dà altresì atto che ciò è ritenuto essenziale e determinante ai fini dell'accettazione del contratto da parte di CORETECH. Il CLIENTE si impegna, pertanto, ad adeguatamene valutare e a coprirsi per i rischi connessi alla propria attività mediante la progettazione, a seconda dei casi, di un servizio personalizzato secondo quanto indicato nel precedente art. 3 e/o ad acquistare il servizio opzionale di backup con archiviazione su due data center come previsto nel precedente punto 18.03.

Durata del contratto e modifiche

  • art. 33 - Contratto di fornitura a tempo indeterminato o determinato e libero recesso delle parti
    33.01 Il contratto di fornitura è da considerarsi a tempo indeterminato in relazione ad ogni singolo servizio ordinato, con libera facoltà del CLIENTE o di CORETECH di recedere, inviando rispettivamente all’altra parte comunicazione scritta con effetto dalla scadenza dell’ultimo giorno del mese successivo rispetto a quello di ricezione del recesso.
    33.02 Nel caso in cui il listino prezzi comprenda anche offerte di servizi con una durata minima a condizioni particolari, il contratto di servizi termina con la scadenza del periodo di tempo previsto. Il CLIENTE che sceglie tale opzione, può comunque recedere come sopra indicato, ma in ogni caso dovrà pagare l’intero importo previsto nell’offerta, entro trenta (30) giorni dalla ricezione della fattura. Tuttavia se il CLIENTE non comunica almeno trenta (30) giorni prima della suddetta scadenza di non voler proseguire con il contratto di servizi, il contratto proseguirà quale contratto a tempo indeterminato come sopra indicato e si applica il relativo corrispettivo previsto dal listino in vigore. Resta salvo un diverso accordo tra le parti.
    33.03 Il CLIENTE prende atto ed accetta che l’eventuale disdetta deve essere effettuata specificatamente per ogni singolo servizio attivato, non sussistendo per quanto riguarda la fornitura dei servizi alcun tipo di gerarchia e/o sussidiarietà tra di essi. La disdetta di uno o più servizi non avrà dunque effetto alcuno sugli altri servizi non disdettati.

  • art. 34 - Sospensione del servizio
    34.01 CORETECH avrà facoltà di sospendere, anche senza preavviso, senza che questa possa essere contestata come inadempimento, l’erogazione del servizio, comportando che il CLIENTE non potrà accedere anche ai propri dati, nei seguenti casi:
    (a) il CLIENTE violi anche una soltanto delle disposizioni del contratto di fornitura come definito dal precedente art. 5, comprensivo quindi delle regole di Policy;
    (b) il CLIENTE non riscontri in tutto o in parte alle richieste di CORETECH entro sette giorni o comunque tenga un comportamento tale da ingenerare il ragionevole timore che stia violando il contratto;
    (c) il CLIENTE ometta di fornire a CORETECH la documentazione idonea a comprovare l’identità del CLIENTE stesso;
    (d) il CLIENTE si renda parte attiva in tentativi di violazione dei sistemi informatici di CORETECH o di terzi per mezzo del servizio;
    (e) il CLIENTE costituisca una situazione di pericolo e/o di instabilità per i servizi di CORETECH o interferisca con la sicurezza dei server e delle altre apparecchiature di CORETECH o con i dati in essi contenuti, a seguito di sue attività di programmazione e/o di utilizzo illegale o improprio del servizio;
    (f) il CLIENTE utilizzi software e/o strumenti difettosi o non omologati o che presenti problemi di funzionamento che possano arrecare problemi di sicurezza o danneggiare persone o cose;
    (g) il CLIENTE è in ritardo nei pagamenti dei servizi da oltre trenta (30) giorni;
    (h) vi siano elementi ragionevoli di prova per ritenere che il servizio sia utilizzato da terzi non autorizzati;
    (i) si verifichino situazioni di forza maggiore o caso fortuito o comunque circostanze che ad insindacabile giudizio di CORETECH, impongano di eseguire interventi di emergenza, di sicurezza o manutenzione straordinaria al fine di evitare pregiudizi a persone o cose;
    (j) qualora l’Autorità Giudiziaria disponga la sospensione del servizio;
    (k) in tutti i casi previsti dalla normativa vigente.
    34.02 La sospensione del servizio potrà durare:
    (a) nei casi di cui al punto precedente, dalla lettera (a) alla lettera (g), fino a quando il CLIENTE non avrà provveduto a riscontrare le richieste di CORETECH, mediante comunicazione ai sensi dell’art. 7.
    (b) nel caso previsto dalla lettera (i), il servizio verrà ripristinato quando ad insindacabile giudizio di CORETECH, sono cessate le ragioni che avevano determinato la sospensione;
    (c) nel caso previsto dalla lettera (j), secondo le indicazioni date dalla stessa Autorità Giudiziaria, fermo rimanendo, se legalmente possibile, la facoltà di CORETECH di esercitare il recesso previsto dall’articolo precedente;
    (d) nel caso previsto dalla lettera (k), secondo le indicazioni date dalla normativa vigente, fermo rimanendo, se legalmente possibile, la facoltà di CORETECH di esercitare il recesso previsto dall’articolo precedente.
    34.03 34.03 Nel periodo di sospensione dovuta ad una delle cause sopra indicate, il CLIENTE è comunque tenuto al pagamento del servizio.
    34.04 Il CLIENTE non potrà avanzare alcuna richiesta risarcitoria o di indennizzo in caso di sospensione del servizio per una delle cause sopra indicate.

  • art. 35 - Clausola risolutiva espressa
    35.01 Il contratto di fornitura sarà risolto di diritto con effetto immediato nel caso in cui il cliente violi uno degli obblighi previsti dagli articoli:
    (a) art. 7 “Dati identificativi del CLIENTE e modalità delle comunicazioni” punto 7.01;
    (b) art. 19 “Sicurezza delle informazioni e responsabilità nell’utilizzo delle chiavi di accesso al sistema”;
    (c) art. 20 “Regole generali di policy”;
    (d) art. 21 “Divieti specifici di utilizzo dei servizi”;
    (e) art. 22 “Utilizzo congruo dei servizi”;
    (f) art. 26 “Modalità di pagamento - Termini di contestazione delle fatture a pena di decadenza – Perdita del beneficio del termine e sospensione della fornitura” punto 26.01, qualora il cliente sia in ritardo di oltre trenta (30) giorni con il pagamento anche di una sola fattura;
    (g) art. 29 “Responsabilità del CLIENTE”;
    (h) art. 34 “Sospensione del servizio” in relazione al punto 34.02 lett. (a), nel caso in cui il CLIENTE non riscontri entro trenta (30) giorni, la richiesta di CORETECH comunicata ai sensi dell’art. 7.
    35.02 Nei casi sopra indicati, CORETECH invierà al CLIENTE la comunicazione che intende valersi della presente clausola risolutiva espressa e il contratto è risolto dalla ricezione della comunicazione.
    35.03 Resta in ogni caso salvo il diritto di CORETECH di esercitare il recesso ai sensi dell’art. 33.
  • art. 36 - Gestione dei dati del CLIENTE al termine del servizio
    36.01 Nel caso di recesso dal contratto di fornitura, il CLIENTE, durante il periodo di preavviso, si impegna ad eseguire, sotto la sua diretta responsabilità e con la dovuta diligenza, la copia dei dati memorizzati sul servizio, verificando la loro correttezza. Alla scadenza del termine del recesso, CORETECH entro un termine non superiore a dieci (10) giorni, provvederà alla totale ed irreversibile cancellazione dei dati.
    36.02 Il CLIENTE potrà anche chiedere a CORETECH di eseguire la copia suddetta, previo pagamento del compenso indicato nel precedente punto 16.03.
    36.03 Nel caso in cui trovi applicazione la clausola risolutiva espressa di cui all’articolo precedente, il CLIENTE, entro quindici (15) giorni dalla risoluzione, potrà chiedere a CORETCH il rilascio di una copia dei dati rimasti sul servizio.
    36.04 CORETECH invierà un conteggio delle somme ancora dovute relative al servizio cessato nonché il costo per il rilascio della copia dei dati, con le modalità di pagamento. Il CLIENTE deve provvedere al pagamento entro dieci (10) giorni e la copia verrà rilasciata da CORETECH entro quindici (15) giorni dalla ricezione del pagamento.
    36.05 Nel caso in cui il CLIENTE non richieda la copia dei propri dati oppure non effettui il pagamento, nei termini indicati dai precedenti due punti e fermo quanto previsto nel precedente art. 27, CORETECH provvederà alla totale ed irreversibile cancellazione dei dati del CLIENTE.
    36.06 Nei casi sopra indicati, mero titolo di cortesia senza che ciò sia vincolante per CORETECH, potranno essere inviati degli avvisi al CLIENTE per invitarlo ad effettuare la copia dei propri dati.
    36.07 Le copia dei dati verrà in ogni caso rilasciata secondo le specifiche tecniche indicate nello SLA.
    36.08 Nel caso il CLIENTE oltre alla copia dei propri dati, intenda ricevere una copia immagine dei propri sistemi informatici, potrà richiedere a CORETECH la propria collaborazione concordando il relativo compenso, fatta sempre salva la fattibilità tecnica.
    36.09 Il CLIENTE prende atto ed accetta che dopo la scadenza dei termini sopra indicati, CORETECH cancellerà in modo irreversibile i servizi attivati e i dati ivi archiviati senza che il CLIENTE null’altro possa pretendere nei confronti di CORETECH, avendo quest’ultima dato esecuzione al contratto di fornitura.
  • art. 37 - Modiche contrattuali
    37.01 Fatto salvo quando diversamente disposto, entro il 30 ottobre di ogni anno, CORETECH potrà depositare nell’area riservata – sezione comunicazione contrattuali, una proposta scritta, firmata e marcata digitalmente, di modifica del contratto di fornitura da applicarsi entro il 1 gennaio dell’anno successivo, la quale si intende accettata dal CLIENTE se entro la suddetta scadenza annuale del 31 dicembre, quest’ultimo non comunichi a CORETECH di non accettare la proposta.
    37.02 Nel caso il CLIENTE non accetti la modifica, il contratto di fornitura oggetto del presente regolamento si intenderà risolto, con effetto dalla fine dell’anno, valendo la proposta di modifica quale recesso dal contratto di fornitura.
    37.03 Nel caso il CLIENTE non eserciti il diritto di recesso, il contratto di fornitura continuerà tra le parti con le nuove modifiche così approvate.
  • art. 38 - Cessione del contratto
    38.01 Il CLIENTE non potrà trasferire a terzi, in tutto o in parte, il contratto di fornitura, né i diritti e/o gli obblighi da esso scaturenti, senza autorizzazione scritta di CORETECH.
    38.02 La rivendita a terzi totale o parziale dei servizi forniti da CORETECH è consentita solo ove espressamente prevista dalle parti o dalle caratteristiche del servizio stesso e non costituirà cessione del contratto, rimanendo in ogni caso CORETECH vincolata per le obbligazioni assunte solo nei confronti del CLIENTE.
    38.03 In tal caso opereranno le responsabilità e le limitazioni stabilite nel presente contratto.
    38.04 Il CLIENTE, ai sensi dell’art. 1406 e ss. c.c., presta fin d’ora il proprio consenso affinché CORETECH possa cedere i contratti di fornitura a terzi, che manterranno i livelli di servizio concordato.

Copyright e altri beni immateriali

  • art. 39 - Diritti di proprietà industriale ed intellettuale
    39.01 CORETECH è proprietaria/licenziataria dei software, della relativa documentazione e di ogni altra informazione e dato eventualmente fornito al CLIENTE in esecuzione del presente contratto.
    39.02 E’ vietato per il CLIENTE la riproduzione, elaborazione, pubblicazione, diffusione, con qualunque mezzo e in qualunque modo effettuata, del software e dell’altro materiale di proprietà di CORETECH o di cui essa è licenziataria se non nei limiti di quanto necessario per usufruire del servizio.
    39.03 Qualsiasi materiale che formi oggetto di diritti di proprietà intellettuale e/o industriale in favore di terzi e che sia messo a disposizione del CLIENTE tramite la fornitura del servizio, dovrà essere da questi utilizzato nel rispetto di tali diritti.
    39.04 In caso di violazione dei punti precedenti, CLIENTE si assume ogni responsabilità e si impegna a manlevare ed a tenere indenne CORETECH ai sensi del precedente art. 30.
  • art. 40 - Riservatezza e tutela del Know how
    40.01 Il CLIENTE si impegna a mantenere riservate e a non comunicare ad alcun soggetto, senza previa autorizzazione scritta da parte di CORETECH, le informazioni riguardanti i procedimenti e le tecniche del servizio di cui il CLIENTE venga a conoscenza in esecuzione del contratto, nonché ogni altra informazione riservata riguardante CORETECH.
  • art. 41 - Nomi a dominio “Domain Registration”
    41.01 Nel caso in cui il servizio prescelto preveda la registrazione di un “nome a dominio” indicato dal CLIENTE, CORETECH provvederà ad inoltrare la richiesta di registrazione presso l'Autorità a ciò preposta, senza assumere responsabilità alcuna in caso di rigetto di tale richiesta, ovvero di successiva revoca. In ogni caso, CORETECH costituisce un mero tramite e non sarà considerata responsabile per qualsivoglia danno subito dal CLIENTE in relazione all'attività di registrazione di nomi a dominio.
    41.02 Il CLIENTE si impegna a rinunciare all’assegnazione, alla registrazione e all’utilizzo del nome di dominio, qualora risulti, a seguito di contestazioni, che il medesimo comporti una lesione dei diritti di esclusiva di terzi soggetti e si obbliga a manlevare e mantenere indenne CORETECH da ogni eventuale conseguenza pregiudizievole dipendente dalla registrazione e dall'utilizzo del nome a domino.
    41.03 CORETECH non è in alcun modo responsabile per eventuali ritardi, a lei non imputabili, nell’assegnazione e registrazione dei domini richiesti dal CLIENTE.
    41.04 In caso di controversia con terzi in merito al contenuto del sito web, ovvero al nome a dominio registrato, CORETECH si riserva di interrompere immediatamente il servizio in attesa della definizione della controversia, restando in ogni caso escluso ogni rimborso, indennizzo o responsabilità di CORETECH per il mancato utilizzo dei servizi nel periodo di interruzione.
    41.05 Il CLIENTE prende atto ed accetta che la registrazione di un nome a dominio comporta l'inserimento dei suoi dati personali all'interno di un registro pubblicamente accessibile conservato presso la Registration Authority competente per l’estensione scelta.

Copyright e altri beni immateriali

  • art. 42 - Nomina di CORETECH quale responsabile del trattamento dati personali
    42.01 Le parti si danno atto che i dati personali provenienti dal CLIENTE, gestiti tramite i servizi informatici oggetto del presente contratto, sono trattati da CORETECH solo per conto del CLIENTE ed all’esclusivo scopo di poter fornire i servizi stessi. 42.02 Al fine di rispettare la normativa sulla privacy, il CLIENTE nomina CORETECH quale responsabile del trattamento in relazione ai dati personali di cui al punto precedente, regolando i relativi obblighi secondo quanto stabilito dal DPA allegato (a2), quale parte integrante del presente accordo, che le parti accettano e si impegnano a rispettare.
Ripe Ncc Member
vmware
CloudLinux
Plesk
HP
Microsoft