Listino Supporto Partner Contatti 800 13.40.41

Articoli

Icona delle News


Cloud Server Stellar: performance sempre al Top!

Cloud Server Stellar performance sempre al Top

25/07/19 CoreTech Blog

×Non sei ancora nostro cliente stellar? Diventa Partner CoreTech e visita il nostro configuratore prezzi

Best Practies per garantire la massima sicurezza infrastrutturale.

Per mantenere sempre al top le performance dei Cloud Server Stellar bisogna periodicamente controllare alcune cose.

I server Stellar sono progettati per garantire massima sicurezza infrastrutturale e altissime performance costanti nel tempo.

I cluster a 3 server hanno generalmente un uso medio delle CPU fisiche al di sotto del 25-30% per hypervisor.

Il numero di cloud server per ogni Cluster è prefissato in base al numero di Core totali degli hypervisor. Questo significa che i Server Cloud Stellar non possono avere problemi di Core legati ad un eccessivo uso della CPU fisica dei server. È praticamente impossibile!

Le I/O disco sono al top grazie a storage Full SSD di fascia Enterprise (classe S). Visto che il numero di server su ogni SCC è limitato, questo consente di preservare anche l'uso dello storage ad esso collegato.

Quindi anche per quanto riguarda le I/O disco è molto difficile che si possano avere cali di performance nel tempo.

Queste premesse per dire che salvo situazioni che esulano dalla presente Best Practies se un Cloud Server Stellar non sta andando come deve le cause sono da ricercare in una delle seguenti situazioni:

SNAPSHOT

Spesso si tengono snapshot del server oltre un certo numero di giorni. Oltre i 3 giorni lo snapshot inizia a puzzare come il pesce e crea rallentamenti.

Quando è presente uno snapshot VMware usa in sola lettura il Disco originale (base) che costituisce la VM e in più crea un altro disco aggiuntivo (un altro file) con solo le parti modificate.

Questa situazione per la quale VMware è costretto a tenere sotto “monitoraggio” 2 file distinti non è ottimale ai fini delle performance in special modo per quelle macchine che fanno molte transazioni su file system, come mail server e database server.

Se poi c’è più di uno snapshot le prestazioni ne risentono parecchio di più.

SOLUZIONE

Cancellare gli snapshot non schedulati dopo 2-3 giorni.
Quando lanciate la rimozione di uno snapshot ricordatevi che si avvia il processo di consolidamento di VMware per il cloud server. Durante il consolidamento la macchina risponde più lentamente, specialmente per le macchine windows con grandi quantità di RAM. Nello specifico durante il consolidamento della RAM della VM, il server può risultate frizzato per una quantità di tempo proporzionale alla RAM configurata.

Fatelo in orari adeguati a non creare disservizio.

DIMENSIONAMENTO CPU

Nella piattaforma di gestione esiste un tab che si chiama Alert & Log.
Qui vengono registrate informazioni utili ai proprietari e gestori dei cloud server stellar.
Infatti la piattaforma riceve le informazioni dai cluster in merito ad eventuali Alert o Problemi.

Può accadere che un Cloud Server inizi a fare un uso persistente della CPU sopra la soglia del 90%.
In tal caso scatta un alert che viene registrato nella sezione Alert & Log e viene notificato anche via email al proprietario del server (se configurato).

Se questa circostanza si verifica con continuità significa che il Server Cloud è sottodimensionato a livello di CPU (core). Oppure può essere che c’è un processo a livello di sistema operativo del cloud server che si sta comportando in maniera anomala.


SOLUZIONE

Verificare a livello di “Task Manager” (in base al sistema operativo) quali processi usano molta cpu. Con Linux si può usare htop.

Verificare in un arco di 5 minuti il livello medio di uso dei Core. Se perennemente si assestano sopra il 50% è consigliabile aggiungere dei core.

AGGIORNAMENTI

Il presente punto di attenzione riguarda soprattutto i sistemi operativi Microsoft Windows Server.
Anche se tra le opzioni di configurazione del server Windows è impostato di scaricare ma non installare gli aggiornamenti, abbiamo constatato negli anni che comunque il server può diventare instabile con eccessivo uso della CPU.

 

In presenza di questa problematica che non si palesa in maniera evidente, il comportamento del sistema operativo è bizzarro e incomprensibile. È uno dei casi più difficile da decifrare, basandosi sulla logica.
Per scrupolo verificare se sia il processo System a fare un uso massiccio della CPU.

SOLUZIONI
In certi casi basta riavviare il server e la funzionalità torna nella normalità, in altri invece la soluzione è quella di dare il via al sistema operativo affinché segua i suoi aggiornamenti.

 

ALTRI CASI

Spesso ci troviamo di fronte a situazioni di chiaro sottodimensionamento delle risorse, specialmente nei casi di sistemi RDP o Remote App.

In questi casi è dura per il cliente accettare di dover aumentare le risorse perché a suo modo di vedere "una volta andava meglio e ora è più lento".

In questi casi possiamo fare ben poco se non aumentare le risorse come CPU e RAM e darvi dimostrazione che il collo di bottiglia è uno di questi due elementi.

Perché accade che bisogna aumentare le risorse?
Nei casi in cui ci sia di mezzo un database come MS SQL la risposta è abbastanza semplice... SQL si alloca tutta la Ram e se i Database sono cresciuti usa anche tutta la Ram possibile. E se il sistema non ha abbastanza Ram inizia a swappare su disco. Solo che la velocità della Ram è quella del disco sono di N ordini di grandezza differenti. Se MS SQL deve usare il disco perché non ha abbastanza Ram, rallenta in maniera mostruosa ad ogni query.

In altri casi in special modo con le sessioni RDP, il problema più comune è la CPU... il numero di core assegnati al server cloud.

Sui desktop virtuali vengono installati nel tempo più software e magari passato un periodo di transizione in cui gli utenti usavano le sessioni RDP solo per lavorare con alcune applicazioni, mentre continuano ad usarne altre sulla postazione di lavoro fisiche... arriva un momento in cui tutto il lavoro si trasferisce al 100% nella sessione RDP Cloud. 
La dove ci siano dei dubbi mettiamo a disposizione:

  • la possibilità di spostare il Cloud Server su un altro Smart Cluster per verificare se le cose cambiano.
  • aumentare le risorse in prova per qualche settimana

Prima di adottare una delle due prove tecniche è necessario attenersi alle best practies segnalate!


Articoli su Stellar

Stellar: sconto del 50% sul server!Stellar di CoreTech: si fa presto a dire cloud serverVola verso il Cloud, sconti sui Server StellarIl cloud si nutre di competenze. Tutto (già) esaurito al roadshow CoreTechCoreTech rende facile ai system integrator fare… i cloud providerServer in Cloud, tanti nomi per lo stesso servizioCloud Server Stellar: performance sempre al Top!Le 7 regole d’oro per un Server Cloud di successo!Stellar, il cloud server in ItaliaVola verso il Cloud, sconti sui Server StellarVola verso il Cloud… sui Server Stellar 30%!!!Server Cloud Stellar – Dischi SSD e offerta ancora più semplice!Stellar: anatomia di un’offerta IaaSStellar: Server Cloud Enterprise-Class Full Optional, per ambienti di produzioneImperdibile Sconto se sottoscrivi un Cloud Server StellarCloud Server Stellar – 30% di sconto sulle nuove attivazioni!Novità a Listino Server Cloud Stellar – Diminuzione costo RAM#2 CoreTech Chat – La tua opinione conta!Un server stellar è come il vino buono.Diminuzione costo CPUUpgrade in Cloud con Stellar, grazie al ritiro del vostro Hardware usato!Bollettino Cloud - Marzo 2018Converti al Cloud e prendi due piccioniVPS e Cloud Server sono la stessa cosa?Stellar Server Cloud Enterprise Classvuoi fare un acquisto consapevole di un server cloud?Con Stellar risparmi parecchio...Dischi SSD su tutte le offerte a costi stracciati. Possibile? Vediamo ComeAcquista un bel chiodo di Cloud Server e poi dirai che sono meglio i server fisici!Server Cloud e Core, una questione di Cavalli
Ripe Ncc Member
vmware
CloudLinux
Plesk
HP
Microsoft