Request Support  | Contact Sales

KNOWLEDGE BASE

Knowledge Base
1Backup
Acronis
Antivirus
Email
Firewall
GFI Software
Mail
Monitoring
N-Able
Sicurezza
TSPlus
× Non sei ancora nostro cliente Eset? Diventa Partner CoreTech e visita il nostro configuratore prezzi

ESET - Protect Cloud, Gestione MSP

ESET PROTECT Cloud per MSP

I Managed Service Provider possono gestire i prodotti di protezione (quali ESET Endpoint Antivirus) per i clienti cui fanno assistenza; allo scopo ESET PROTECT Cloud supporta la gestione MSP dei propri prodotti di sicurezza ed allo scopo prevede gli utenti MSP, i quali hanno requisiti e modalità di utilizzo di ESET PROTECT Cloud diversi rispetto agli utenti aziendali.

L’immagine seguente propone la struttura gerarchica delle entità MSP.

  

 In questa struttura è possibile identificare gli elementi definiti qui di seguito.

  • Distributor: un distributore è un partner ESET e un partner MSP o Gestione MSP.
  • Gestione MSP: gestisce più società MSP. Una Gestione MSP può avere anche clienti diretti.
  • MSP: a chi si rivolge questa guida. Un MSP fornisce servizi ai propri clienti. Ad esempio, un MSP: gestisce da remoto il computer dei clienti, installa e gestisce i prodotti ESET.
  • MSP (managed): simile all’MSP; tuttavia l’MSP gestito viene gestito da una Gestione MSP.
  • Clustomer: è l’utente finale delle licenze dei prodotti ESET, ossia il cliente; quest'ultimo non dovrebbe interagire con i prodotti ESET Security.

Requisiti per l’ambiente MSP

Il modello aziendale MSP utilizza una configurazione dell’infrastruttura differente rispetto a quella di un’azienda di grandi dimensioni o di una piccola e media impresa, perché nell’ambiente MSP, in genere i clienti si trovano al di fuori della rete aziendale dell’MSP. Le istanze di ESET Management Agent installate sui computer dei clienti necessitano di una connessione a ESET PROTECT Cloud tramite Internet; occorre quindi assicurarsi di aprire alcune porte nel firewall o router per rendere visibile ESET PROTECT Cloud.

La configurazione standard MSP presenta la struttura proposta nell’immagine seguente.

 

 

ESET Protect Cloud distribuito da un account misto

Un account misto utilizza le stesse credenziali per accedere a ESET Business Account ed ESET MSP Administrator. In tal caso, è possibile creare ESET PROTECT Cloud da ciascuna di esse. Dopo aver creato l'istanza, è possibile accedervi da entrambi i servizi (EMA 2 ed EBA). Tenete presente che il diritto di rimuovere l’istanza di ESET PROTECT Cloud è riservato al servizio che l’ha creata.

Funzioni di ESET PROTECT Cloud per gli utenti MSP

ESET PROTECT Cloud offre una serie di funzioni incentrate sugli utenti MSP, le quali sono disponibili per gli utenti che hanno eseguito la distribuzione dell’istanza di ESET PROTECT Cloud da Account ESET MSP Administrator (EMA 2) o attraverso ESET Business Account (EBA) pur avendo un account EMA 2 con le stesse credenziali.

Configurazione guidata cliente

La principale funzione MSP in ESET PROTECT Cloud è la Configurazione cliente MSP; tale  funzionalità aiuta l’utente MSP a creare un programma di installazione personalizzato di ESET Management Agent per il cliente che ne sarà destinatario.

Struttura MSP

Dopo aver importato l’account EMA 2, ESET PROTECT Cloud viene sincronizzato con il portale MSP ESET (EMA 2) e viene creata la struttura MSP. La struttura MSP è una struttura nel menu Computer che rappresenta la gerarchia della struttura delle società che si trovano nell’account EMA 2. Gli elementi nella struttura MSP utilizzano icone diverse dai dispositivi e gruppi standard di ESET PROTECT Cloud, come si vede nell’immagine seguente.      

 

Non è possibile modificare la struttura ad albero di MSP in Web Console. Solo dopo aver rimosso l’account EMA 2 da Gestione licenze è possibile iniziare a modificare e rimuovere clienti dalla struttura. Se si sospende una società in EMA 2, questa non viene rimossa dalla struttura MSP in ESET PROTECT Cloud.

Gruppo Shared Objects

Al termine della sincronizzazione dell’account MSP, ESET PROTECT Cloud crea la struttura MSP corrispondente; in essa è presente un gruppo statico (Shared Objects) Oggetti condivisi per ogni MSP e Gestione MSP. Gli MSP possono condividere oggetti quali criteri e attività tramite il gruppo Shared Objects.

Ogni utente MSP creato utilizzando la configurazione guidata società, dispone di accesso in lettura e scrittura a tutti i gruppi Oggetti statici (Static Objects) sopra l’utente. È possibile esaminare i set autorizzazioni assegnati all’utente per visualizzare l’elenco dei gruppi di accesso. Va notato che gli utenti possono accedere solo ai gruppi Static Objects a monte e non ai gruppi da Gestioni MSP parallele. La situazione è schematizzata nell'immagine seguente.

 

Banner

                                                            

 

Dopo aver importato l’account EMA 2, l’utente ha accesso al nuovo riquadro MSP in Status Overview, all’interno del quale sono visualizzate le informazioni di base sull’account.

Presenza di istanze multiple di ESET PROTECT Cloud nella struttura MSP

Se si utilizza l'istanza di Cloud distribuita da un account MSP, questa viene separata da altre istanze di MSP, ma l'istanza di MSP Manager non è interconnessa. Le istanze condividono la stessa struttura aziendale (struttura ad albero MSP), ma non condividono computer o altri oggetti come attività o criteri. Le licenze rappresentano l'unica eccezione, perché sono condivise in modo gerarchico, come ESET MSP Administrator. MSP Manager può accedere alle licenze all'interno di Web Console e assegnarle alle macchine.

Per comprendere il concetto può esservi utile l'esempio riportato nell’immagine seguente.

 

L'utente MSP non ha accesso ai computer nell'istanza di MSP Manager, anche se questi computer sono presenti nel gruppo statico dei clienti di MSP; ciò dipende dal fatto che le istanze del Cloud sono separate.                                                                                                                                              

Creare un utente ESET PROTECT Cloud in ESET MSP Administrator

Per creare un nuovo utente per ESET PROTECT Cloud Console, è necessario prima crearlo in ESET MSP Administrator (EMA 2); poi è possibile aggiungere il nuovo utente durante la configurazione del cliente MSP oppure seguendo la procedura di seguito descritta.

  1. Aprite la Web Console e cliccate sulla voce Utenti (Users) del menu che si trova a sinistra della schermata (immagine seguente).

       2. Fate clic sul pulsante SELECT accanto al campo Account identifier e selezionate l'utente che intendete abilitare in ESET PROTECT Cloud. Ora è possibile aggiungere tag, nuovi o esistenti,               all'utente.

       3. Fate clic sul pulsante SELECT accanto al campo Gruppo Home. Il gruppo Home è il gruppo statico in cui gli oggetti creati dall'utente sono archiviati per impostazione predefinita.

       4. Fate clic su Permission Sets.

       5.  Selezionate un set di autorizzazioni per il nuovo utente. Un set di autorizzazioni determina i diritti di accesso dell'utente. Ciascun set di autorizzazioni offre i diritti dell'utente su uno o più             gruppi statici. I gruppi sono definiti in ciascun set di autorizzazioni. A un utente può essere assegnato uno o più set. È possibile selezionare uno dei set di autorizzazioni offerti o crearne uno             nuovo.

Banner

  1. Fate clic su Fine per salvare le modifiche.

Notate che bisogna aggiungere i set di autorizzazioni al gruppo Home selezionato per l'utente, perché in assenza dei diritti di accesso al gruppo Home, l'utente non può accedere o creare oggetti nel gruppo Home.

Il nuovo utente può effettuare l’autenticazione a ESET PROTECT Cloud Console utilizzando le credenziali EMA 2.