Request Support  | Contact Sales

KNOWLEDGE BASE

Knowledge Base
1Backup
Acronis
Antivirus
Email
Firewall
GFI Software
Mail
Monitoring
N-Able
Sicurezza
TSPlus
× Non sei ancora nostro cliente Eset? Diventa Partner CoreTech e visita il nostro configuratore prezzi

ESET - Protect Cloud, gestire i prodotti Endpoint

Gestire i prodotti Endpoint da ESET PROTECT Cloud

La Cloud Web Console è lo strumento messo a disposizione da ESET Security per gestire comodamente da remoto e tramite un’interfaccia centralizzata, tutti i prodotti di sicurezza installati presso PC e server degli utenti finali. Di seguito verrà descritto come operare tale gestione.

Va ricordato che prima di gestire le soluzioni ESET Business, è necessario eseguire la configurazione iniziale; allo scopo è consigliato utilizzare la funzione Panoramica dello stato, specialmente se non è stata utilizzata la Procedura guidata all’avvio. L'amministratore può eseguire molteplici attività da ESET PROTECT Cloud Web Console basate sull'installazione dei prodotti e sul controllo dei computer client.

Installazione dell'agente ESET Management e dei prodotti Endpoint Security

ESET PROTECT Cloud richiede l'installazione dell'agente ESET Management su ciascun computer client gestito; è possibile installare ESET Management Agent insieme a un prodotto Endpoint Security, ma comunque prima dell'installazione si consiglia di importare la licenza in ESET Business Account per poterla utilizzare nell'ambito di installazioni successive.

Esistono due metodi di installazione di un prodotto Endpoint Security e sono i seguenti.

  • Utilizzare l’agente e il programma di installazione del prodotto ESET Security o ESET Remote Deployment Tool per installare contemporaneamente il prodotto Endpoint e ESET Management Agent.
  • Installare il prodotto ESET Endpoint sui client sui quali è già stato installato l'agente ESET Management utilizzando un'attività client.

Gestione di prodotti Endpoint Security da ESET PROTECT Cloud

È possibile gestire tutti i prodotti Endpoint Security da ESET PROTECT Cloud Web Console. Allo scopo esistono i criteri, strumenti che consentono di applicare le impostazioni a singoli computer o gruppi; ad esempio, è possibile creare un criterio per bloccare l'accesso a specifici percorsi web, modificare la sensibilità di rilevamento delle impostazioni dello scanner (disponibile in Endpoint 7.2 e versioni successive) o modificare tutte le altre impostazioni di ESET Security.

I criteri possono essere uniti, come illustrato in questo esempio. Inoltre il set di criteri che utilizzano ESET PROTECT Cloud non può essere sovrascritto da un utente su una macchina client, tuttavia l'amministratore può utilizzare la funzione “override" per consentire a un utente di apportare modifiche temporanee su un client. Al termine delle modifiche, è possibile richiedere la configurazione finale dal client e salvarla come nuovo criterio.

Per gestire i client è anche possibile utilizzare le Attività. Le attività vengono distribuite da Web Console ed eseguite sul client dall'agente ESET Management. Le attività client più comuni per Windows Endpoint sono le seguenti:

  • aggiornare i moduli (e il database delle firme antivirali);
  • eseguire il controllo su richiesta;
  • eseguire il comando personalizzato;
  • richiedere la configurazione del computer e del prodotto.

Segnalare lo stato del computer e ottenere dai client informazioni su ESET PROTECT Cloud

Ciascun computer client è connesso a ESET PROTECT Cloud mediante l'agente ESET Management Agent; questo agente segnala tutte le informazioni richieste sulla macchina client e sul relativo software al server ESET PROTECT Cloud. Tutti i rapporti degli endpoint o di altri prodotti di protezione ESET vengono inviati al server ESET PROTECT Cloud.

Banner

Le informazioni sui prodotti ESET installati e altre informazioni di base sul sistema operativo e lo stato di un client sono disponibili nella sezione “Computer”; qui selezionate un client e fate clic su “Mostra dettagli”.

Nella sezione “Configurazione” (contraddistinta dall’icona con l’ingranaggio) di questa finestra potete ricercare configurazioni precedenti o richiedere la configurazione corrente. Nella sezione “Sysinspector” potete richiedere i rapporti (solo su computer Windows).

La Web Console vi consente inoltre di accedere a un elenco completo di rilevamenti dai dispositivi client. I rilevamenti provenienti da un singolo dispositivo possono essere visualizzati in Computer. Selezionare un client e fare clic su Mostra dettagli > Rilevamenti e quarantena.

È possibile generare report personalizzati su richiesta o utilizzando un'attività pianificata per visualizzare i dati sui client nella rete in uso. I modelli di report predefiniti offrono un metodo rapido per la raccolta rapida di dati importanti; in alternativa è possibile creare nuovi modelli. Esempi di report includono informazioni aggregate sui computer, i rilevamenti, la quarantena e gli aggiornamenti necessari.

Un utente può solo utilizzare i modelli di report per i quali è in possesso di autorizzazioni sufficienti. Per impostazione predefinita, tutti i modelli sono archiviati nel gruppo Tutti. Un report può contenere esclusivamente informazioni su computer ed eventi in base alle autorizzazioni possedute da un utente specifico. Anche in caso di condivisione di un modello di report tra più utenti, ciascun report conterrà esclusivamente informazioni sui dispositivi per i quali l'utente è in possesso dell'autorizzazione. Per ulteriori informazioni sui diritti di accesso, consultate l'elenco di autorizzazioni nel tutorial dedicato Set di autorizzazioni.