Request Support  | Contact Sales

KNOWLEDGE BASE

Knowledge Base
1Backup
Acronis
Antivirus
Email
Firewall
GFI Software
Mail
Monitoring
N-Able
Sicurezza
TSPlus
× Non sei ancora nostro cliente Acronis? Diventa Partner CoreTech e visita il nostro configuratore prezzi

Acronis - Disaster Recovery: Esecuzione di un failover di prova

Eseguire un failover di prova significa avviare un server di ripristino in una VLAN di prova che è isolata rispetto alla rete di produzione. È possibile sottoporre a prova diversi server di ripristino alla volta e controllarne le interazioni. Nella rete di prova, i server comunicano tramite i propri indirizzi IP di produzione, ma non possono inizializzare le connessioni TCP o UDP ai workload della rete locale.

Durante un failover di prova, la virtual machine (server di ripristino) non viene finalizzata. L'agente legge il contenuto dei dischi virtuali direttamente dal backup e accede in modo casuale alle varie componenti del backup. Ciò può rallentare le prestazioni del server di ripristino nello stato di failover di prova rispetto alle prestazioni normali.

Sebbene il failover di prova sia un'attività facoltativa, è consigliabile eseguirla con regolarità, scegliendo la frequenza più idonea in termini di costi e sicurezza. Una procedura raccomandata è la creazione di un runbook, ovvero un insieme di istruzioni che descrive come allestire l'ambiente di produzione nel cloud.

È necessario creare un server di ripristino in anticipo, per proteggere i dispositivi da situazioni di emergenza. Sarà possibile eseguire il failover di prova da qualsiasi punto di ripristino generato dopo la creazione del server di ripristino per il dispositivo.

Per eseguire un failover di prova

  1. Selezionare il sistema originale o il server di ripristino da sottoporre a prova.
  2. Fare clic su Ripristino di emergenza.

    Viene visualizzata la descrizione del server di ripristino.

  3. Fare clic su Failover.
  1. Selezionare il tipo di failover Prova failover.
  2. Selezionare il punto di ripristino, quindi fare clic su Prova failover.

    All'avvio del server di ripristino, lo stato passa a Prova failover in corso.

Failover-001

  1. Verificare il funzionamento del server di ripristino con uno dei metodi seguenti:

  • In Disaster Recovery Server, selezionare il server di ripristino e quindi fare clic su Console.
  • Eseguire la connessione al server di ripristino tramite RDP o SSH e l'indirizzo IP di prova specificato al momento della creazione del server stesso. Provare la connessione dall'interno e dall'esterno della rete di produzione, come descritto in "Connessione da punto a sito".
  • Eseguire uno script nel server di ripristino.
  • Lo script può verificare la schermata di accesso, l'avvio corretto delle applicazioni, la connessione a Internet e la capacità degli altri sistemi di connettersi al server di ripristino.
  • Se il server di ripristino può accedere a Internet e a un indirizzo IP pubblico, è possibile utilizzare TeamViewer.
  1. Una volta completata la prova, fare clic su Interrompi test.

    Il server di ripristino si arresta. Tutte le modifiche apportare al server di ripristino durante il failover di prova non vengono conservate.

    Banner

Nota: Le azioni Avvia server e Arresta server non sono applicabili alle operazioni di failover di prova, sia nei runbook sia quando si avvia manualmente un failover di prova. Se si tenta di eseguire questo tipo di azione, questa non avrà esito positivo e si riceverà il seguente messaggio di errore:

Non riuscita: L’azione non è applicabile allo stato del server corrente.