Request Support  | Contact Sales

KNOWLEDGE BASE

Knowledge Base
1Backup
Acronis
Antivirus
Email
Firewall
GFI Software
Mail
Monitoring
N-Able
Sicurezza
TSPlus
× Non sei ancora nostro cliente Acronis? Diventa Partner CoreTech e visita il nostro configuratore prezzi

Acronis - Disaster Recovery: Creare un piano di protezione di disaster recovery

Creare un piano di protezione che include il modulo Disaster Recovery e applicarlo ai dispositivi.

Per impostazione predefinita, durante la creazione di un nuovo piano di protezione il modulo Disaster Recovery è disabilitato. Dopo aver abilitato la funzionalità di disaster recovery e applicato il piano ai dispositivi, viene creata l'infrastruttura della rete cloud, che include un server di ripristino per ogni dispositivo protetto. Il server di ripristino è una virtual machine nel cloud che è una copia del dispositivo selezionato. Per ognuno dei dispositivi selezionati, verrà creato un server di ripristino con impostazioni predefinite nello stato Standby (virtual machine non in esecuzione). La dimensione del server di ripristino è automatica e dipende dalla CPU e dalla RAM del dispositivo protetto. Viene creata in modalità automatica anche l'infrastruttura di rete cloud: Reti e gateway VPN nel sito cloud, ai quali verranno connessi i server di ripristino.

Se si revoca, elimina o disabilita il modulo Disaster Recovery di un piano di protezione, i server di ripristino e le reti cloud non vengono automaticamente eliminate. È possibile rimuovere l'infrastruttura di disaster recovery manualmente, se necessario.

Creare un piano di protezione che include il modulo Disaster Recovery e applicarlo ai dispositivi.

Per impostazione predefinita, durante la creazione di un nuovo piano di protezione il modulo Disaster Recovery è disabilitato. Dopo aver abilitato la funzionalità di disaster recovery e applicato il piano ai dispositivi, viene creata l'infrastruttura della rete cloud, che include un server di ripristino per ogni dispositivo protetto. Il server di ripristino è una virtual machine nel cloud che è una copia del dispositivo selezionato. Per ognuno dei dispositivi selezionati, verrà creato un server di ripristino con impostazioni predefinite nello stato Standby (virtual machine non in esecuzione). La dimensione del server di ripristino è automatica e dipende dalla CPU e dalla RAM del dispositivo protetto. Viene creata in modalità automatica anche l'infrastruttura di rete cloud: Reti e gateway VPN nel sito cloud, ai quali verranno connessi i server di ripristino.

Se si revoca, elimina o disabilita il modulo Disaster Recovery di un piano di protezione, i server di ripristino e le reti cloud non vengono automaticamente eliminate. È possibile rimuovere l'infrastruttura di disaster recovery manualmente, se necessario.

Nota: 

  • Dopo aver configurato il disaster recovery, sarà possibile eseguire il failover di prova o di produzione da qualsiasi punto di ripristino generato dopo la creazione del server di ripristino per il dispositivo. I punti di ripristino generati prima che i dispositivi vengano protetti con la funzionalità di disaster recovery (ad esempio prima della creazione del server di ripristino) non possono essere utilizzati per il failover.

  • Non è possibile abilitare un piano di protezione di disaster recovery se non è possibile individuare l'indirizzo IP di un dispositivo, come nel caso in cui viene eseguito il backup agentless delle virtual machine e a queste non viene assegnato un indirizzo IP.

    Banner

  • Quando si applica un piano di protezione, nel sito cloud vengono assegnati le stesse reti e gli stessi indirizzi IP. Per la connessione VPN IPsec è necessario che i segmenti di rete del cloud e dei siti locali non si sovrappongano. Se si configura una connessione VPN IPsec multisito, e se il piano di protezione viene applicato a uno o più dispositivi in un secondo momento, sarà anche necessario aggiornare le reti cloud e riassegnare gli indirizzi IP dei server cloud. Per ulteriori informazioni, consultare Riassegnazione di indirizzi IP.

Per creare un piano di protezione di disaster recovery

  1. Nella console del servizio, passare a Dispositivi Tutti i dispositivi.
  2. Selezionare i sistemi da proteggere.
  3. Fare clic su Proteggi, quindi su Crea piano.

    Viene visualizzato il piano di protezione con le impostazioni predefinite.

  4. Configurare le opzioni di backup.

    Per utilizzare la funzionalità di disaster recovery, il piano deve eseguire il backup dell'intero sistema, o solo dei dischi necessari per l'avvio e per fornire i servizi necessari, in un archivio nel cloud.

  5. Abilitare il modulo di Disaster recovery facendo clic sull'interruttore accanto al nome del modulo.
  6. Fare clic su Crea.

    Il piano viene creato e applicato ai sistemi selezionati.

Passaggi successivi