Request Support  | Contact Sales

Diventa Autore per CoreTech | Scopri di più





7 Ragioni per sottoporre a backup i dati Microsoft 365

19/03/24 CoreTech Blog

1. Eliminazione accidentale
Succede. Basta un clic per eliminare accidentalmente una cartella contenente documenti critici. Magari l’autore dell’eliminazione non ha realizzato che i contenuti presenti in quella cartella fossero condivisi con altri, oppure potrebbe essere presente una nidificazione di cartelle. Inoltre, può accadere di eliminare e-mail meno recenti senza pensare che informazioni ricevute mesi o anni prima potrebbero ancora essere necessarie. Inoltre, nella versione Business Standard il cestino viene svuotato per impostazione predefinita ogni 14 giorni, anche se l’amministratore può estendere questo termine a 30 giorni. Se le informazioni vengono eliminate e non ripristinate rapidamente, potrebbero diventare irrecuperabili. Disporre quindi di un backup aggiuntivo consente di evitare questi problemi, che potrebbero danneggiare in modo significativo i tuoi clienti.
 
2. Lacune riguardo alla conservazione
Microsoft conserva i dati della posta elettronica fino a che l’utente rimane attivo, ma siamo onesti: nessuno vuole continuare a pagare un abbonamento dopo che un dipendente è andato via. Questo potrebbe comportare la perdita di informazioni importanti o della proprietà intellettuale archiviata nella posta elettronica. Naturalmente è sempre possibile condividere le caselle di posta prima che il dipendente vada via, ma si tratta di una misura piuttosto complicata che presuppone che si comunichi che il dipendente andrà via ed è soggetta a errori. Perché rischiare? Cove Data Protection conserva i dati di Microsoft 365 Exchange per un massimo di sette anni, così non dovrai più preoccuparti di perdere informazioni importanti quando un dipendente lascia l’azienda.

3. Minacce interne
Tutti noi vorremmo assumere dipendenti mossi dalle migliori intenzioni, e nella maggior parte dei casi è così. In alcune circostanze, tuttavia, anche i dipendenti modello possono incattivirsi, ad esempio dopo aver ricevuto un feedback negativo dal capo, e cancellare dati critici per vendicarsi. Se succede e questi dipendenti aspettano di comunicarlo fino allo scadere del periodo di conservazione di 14 o 30 giorni (qualora l’azienda abbia scelto la versione Business Standard), quei dati andranno persi per sempre. Il sabotaggio è una pratica piuttosto rara, ma è un rischio di cui bisogna tenere conto. Con una soluzione di backup secondaria, eviterai che questo rischio diventi realtà. Perché sottoporre a backup i dati di Microsoft 365? Perché Microsoft 365 non è una soluzione sufficiente?

4. Minacce esterne
Naturalmente, i dipendenti con intenzioni malevole non rappresentano l’unica minaccia: anche quelle provenienti dall’esterno sono piuttosto comuni. In particolare, impostare password poco complesse può essere pericoloso e c’è inoltre il rischio che gli utenti finali riutilizzino la stessa password per diversi account. Se utilizzano credenziali già violate in precedenza, i criminali informatici potrebbero trovare una corrispondenza e violare anche l’account Microsoft 365 di un dipendente e rubare o eliminare dati importanti. C’è anche la possibilità che venga diffuso un keylogger in grado di intercettare e catturare segretamente tutto ciò che viene digitato sulla tastiera, tra cui nomi utente e password. In ogni caso, le password possono rappresentare il punto debole che consente ai malintenzionati di accedere agli account Microsoft 365. Le app basate su cloud come Microsoft 365 sono obiettivi a elevato valore per i criminali informatici. Trovare il modo per violare gli account utente o per tormentare i malcapitati può essere un obiettivo molto redditizio per gli hacker. Che sia tramite attacchi di phishing finalizzati a diffondere malware o mediante la violazione degli account con il furto o l’hacking delle credenziali, i criminali informatici stanno prendendo sempre più di mira gli utenti dei servizi cloud. Per questa ragione, disporre di una robusta soluzione di backup è cruciale per proteggere i dati degli utenti.

5. Ragioni legali e legate alla conformità
Come probabilmente saprai, molte normative circa la conformità impongono regole riguardo ai tempi di conservazione dei dati. Ad esempio, le aziende del settore sanitario potrebbero dover rispettare specifici requisiti di conservazione dati. Senza una soluzione di backup potresti involontariamente violare tali politiche e non rispettare requisiti importanti.

6. Esperienza clienti
Come parte del proprio lavoro, gli MSP devono garantire un’esperienza di eccellenza ai propri clienti che si rivolgono ai provider di servizi gestiti per risolvere una serie di problemi IT. Per questo motivo devi rappresentare per i tuoi clienti un punto di contatto unico per qualsiasi problematica. Disponendo di un’adeguata soluzione di backup, avrai maggiore controllo sui dati in caso di incidente. Oltre a questo, potrai offrire ai clienti una maggiore tranquillità. La perdita di dati è un evento catastrofico per le imprese, che si tratti di informazioni sui clienti, di dati finanziari o di proprietà intellettuale. Con un’opportuna soluzione di backup, sarai per i clienti un vero e proprio partner aziendale, pronto a evitare la perdita dei dati e le relative conseguenze per le aziende.

7.Risparmi sui costi
Sono tanti i motivi per cui un’azienda potrebbe desiderare una soluzione più avanzata rispetto alla versione Business Standard di Microsoft 365, ad esempio con un maggior numero di funzionalità e applicazioni. Tuttavia un’altra priorità per le imprese è risparmiare sui costi! Se i tuoi clienti hanno a disposizione un budget ridotto, aggiungendo Cove Data Protection, potrai offrire loro una maggiore protezione dei dati e tempi di conservazione più lunghi per i dati di Microsoft 365.

Banner

Con Cove, potrai sottoporre a backup posta, contatti e calendari di Microsoft 365 Exchange® e i dati di Microsoft 365 OneDrive® e SharePoint® utilizzando la stessa dashboard basata su web che utilizzi per sottoporre a backup server, workstation e documenti aziendali critici. In tal modo potrai garantire un servizio avanzato, aumentare l’efficienza e semplificare in modo significativo le procedure di backup e protezione dei dati. Oltre a ciò, Cove ti offre la possibilità di scegliere quali account e caselle di posta Microsoft 365 proteggere, il che ti offre un controllo granulare

Scarica l'Ebook


Articoli su NAble

CoreTech Prodotti: Disponibile l'MDR di N-Able!N-able presenta Managed Detection and Response per gli MSPN-Able a tutto Managed Detection and Response7 Ragioni per sottoporre a backup i dati Microsoft 365Organizza - Automatizza - Controlla con N-CentralUn backup, diverse opzioni di ripristino. Ripristino con Cove Data ProtectionN-Able Cove, White Paper: Gli errori da non commettere in caso di ransomware10 aspetti da considerare in una soluzione RMM, scoprili nella Infografica creata da N-AbleN-Able Ebook: Cambiare strumenti di monitoraggio e gestione da remotoSei invitato al rapporto sugli orizzonti MSP: una discussione virtuale del 2024Video di riepilogo delle versioni di N-sight: Network Discovery, Resource Center, Apple e altro ancora!N-Able Cove si distingue tra i migliori prodotti di Backup e Disaster Recovery BDR Channel Leadership Matrix 20235 modi in cui gli MSP più esperti automatizzano il proprio businessInsieme è meglio: N-central RMM e SentinelOneN-Able RMM - Anche quest'anno al 1° Posto come miglior SoftwareN-Able Cove Data Protection in lizza come Miglior Prodotto dell'anno agli Italian Channel AwardsAntivirus e soluzioni endpoint. Cosa c’è da sapereConferenza dei distributori N-able 2023!N-Able intervista a Matteo BruscoPRENOTA UN POSTO AL N-ABLE TECH BOOT CAMPEmpower Conference: appuntamento con N-ableN-Able, tutto il valore del Business MSPDomande frequenti sul ripristino a seguito di ransomwareData center globali concepiti per la sicurezzaN-able Italy N-Gage, il ruolo strategico degli MSPN-Able EDR protezione a 360° con SentinelOneN-Able Cove Data Protection - DatasheetManaged Endpoint Detection and Response - Scheda TecnicaSi amplia il catalogo prodotti N-Able: in arrivo EDR, AV e Cove Data Protection!N-Able Cove Data Protection: l’efficienza di un backup sicuro a 360°N-Able Antivirus EDR SentinelOne: Registrazione disponibileN-Sight e EDR by SentinelOne: la sicurezza del modello MSP per massimizzare la redditivitàN-Able EDR: protezione a 360°N-Able N-Sight: la sicurezza del modello MSP per massimizzare la redditivitàPerché andare in perdita con un servizio di backup?N-Able: la sicurezza del modello MSP per massimizzare la redditivitàCon CoreTech la soluzione N-Able costa di più!N-Able partner tecnologico di CoreTechCoreTech, il punto di riferimento N-Able per gli MSP

Knowledge Base su NAble

N-Able - Cove Data Protection: Per IniziareN-Able - Cove Data Protection: Console di GestioneN-Able - Cove Data Protection: Console di Gestione - Pannello di Controllo BetaN-Able - Cove Data Protection: Protezione per Microsoft 365N-Able - Cove Data Protection: Guida all'utilizzo di DocumentsN-Able - Cove Data Protection: GlossarioN-Able - Cove Data Protection: Backup ManagerN-Able - Cove Data Protection: Guida all'installazione di Backup ManagerN-Able - Cove Data Protection: Avvio Backup ManagerN-Able - Cove Data Protection: Guida Utente Backup ManagerN-Able - Cove Data Protection: Versione PDF della DocumentazioneN-Able - Cove Data Protection: RipristinoN-Able - Cove Data Protection: Ripristino nella Console di GestioneN-Able - Cove Data Protection: Ripristino Bare MetalN-Able - Cove Data Protection: Ripristino Virtual DisasterN-Able - Cove Data Protection: Console di RipristinoN-Able - Cove Data Protection: Servizi AggiuntiviN-Able - Cove Data Protection: Guida alla Gestione della MemoriaN-Able - Cove Data Protection: Guida JSON-RPC API per Cove Data ProtectionN-Able - Cove Data Protection: Guida utente per la Cloud Management Console (legacy)N-Able - N-sight RMM: Per IniziareN-Able - N-sight RMM: Requisiti connettività di reteN-Able - N-sight RMM: Sistemi Operativi, Controlli, Browser supportatiN-Able - N-sight RMM: InterfacciaN-Able - N-sight RMM: Sicurezza del pannelloN-Able - N-sight RMM: Gestione UtenteN-Able - N-sight RMM: Installazione Agente WindowsN-Able - N-sight RMM: Installazione Agente MacN-Able - N-sight RMM: Installazione Agente LinuxN-Able - N-sight RMM: Monitoraggio Proattivo del dispositivoN-Able - N-sight RMM: Gestione di dispositivi e controlliN-Able - N-sight RMM: Avviso e visualizzazioneN-Able - N-sight RMM: Modalità di ManutenzioneN-Able - N-sight RMM: Gestione dispositivi per AppleN-Able - N-sight RMM: Accesso remoto e funzionalità di supportoN-Able - N-sight RMM: Take ControlN-Able - N-sight RMM: Chat UtenteN-Able - N-sight RMM: Gestione Background remotoN-Able - N-sight RMM: Configurazione alternativa di accesso remoto - Desktop remoto - Solo WindowsN-Able - N-sight RMM: Applicazione System Tray di WindowsN-Able - N-sight RMM: Monitoraggio dei dispositivi di reteN-Able - N-sight RMM: Network DiscoveryN-Able - N-sight RMM: NetPathN-Able - N-sight RMM: Backup & RipristinoN-Able - N-sight RMM: rilevamento degli endpoint e rispostaN-Able - N-sight RMM: Managed AntivirusN-Able - N-sight RMM: Risk IntelligenceN-Able - N-sight RMM: Protezione WebN-Able - N-sight RMM: Helpdesk, Service Desk e integrazioni PSAN-Able - N-Central: Per IniziareN-Able - N-Central: Novità in N-able N-central 2022.8N-Able - N-Central: Centro RisorseN-Able - N-Central: Requisiti di SistemaN-Able - N-Central: Installazione e aggiornamentoN-Able - N-Central: AccessoN-Able - N-Central: AttivazioneN-Able - N-Central: AmministrazioneN-Able - N-Central: Console di amministrazioneN-Able - N-Central: Impostazioni di defaultN-Able - N-Central: Filtri e FiltraggioN-Able - N-Central: Backup e RipristinoN-Able - N-Central: BrandingN-Able - N-Central: Gestione UtenteN-Able - N-Central: Controllo RemotoN-Able - N-Central: TicketingN-Able - N-Central: RegoleN-Able - N-Central: AutomazioneN-Able - N-Central: ConfigurazioneN-Able - N-Central: Gestione Dispositivi AppleN-Able - N-Central: Distribuzione di sonde e agentiN-Able - N-Central: Asset DiscoveryN-Able - N-Central: SicurezzaN-Able - N-Central: Gestione Dispositivi MobiliN-Able - N-Central: Registro degli Script del SoftwareN-Able - N-Central: Attività PianificateN-Able - N-Central: DispositiviN-Able - N-Central: ImpostazioniN-Able - N-Central: ModificaN-Able - N-Central: MonitoraggioN-Able - N-Central: ManutenzioneN-Able - N-Central: Supporto diretto del dispositivoN-Able - N-Central: SNMPN-Able - N-Central: Gestione BackupN-Able - N-Central: Crittografia del discoN-Able - N-Central: NetPathN-Able - N-Central: Gestione PatchN-Able - N-Central: Requisiti di Sistema Patch ManagementN-Able - N-Central: Cosa è Patch ManagementN-Able - N-Central: Configurazione Patch ManagementN-Able - N-Central: Patch CachingN-Able - N-Central: Definizioni di approvazione di patchN-Able - N-Central: Patch On DemandN-Able - N-Central: Regole di Patch ManagementN-Able - N-Central: Stato delle PatchN-Able - N-Central: Patching software di terze partiN-Able - N-Central: Security Manager | AV DefenderN-Able - N-Central: Architettura Security ManagerN-Able - N-Central: ModuliN-Able - N-Central: Software client AV DefenderN-Able - N-Central: Elenco di controllo della distribuzione di Security ManagerN-Able - N-Central: Creare una regola di firewallN-Able - N-Central: Visualizzare gli eventi di sicurezzaN-Able - N-Central: Migrazione di Security ManagerN-Able - N-Central: Risoluzione dei problemi di Security ManagerN-Able - N-Central: Monitoraggio della reteN-Able - N-Central: DashboardN-Able - N-Central: ServiziN-Able - N-Central: Modelli di ServizioN-Able - N-Central: ReportN-Able - N-Central: Take ControlN-Able - N-Central: NotificheN-Able - N-Central: IntegrazioniN-Able - N-Central: DNS FilteringN-Able - N-Central: Integrazione IntuneN-Able - N-Central: Integrazione APIN-Able - N-Central: Panoramica EDR