Become a partner   | Request Support  | Contact Sales

Diventa Autore per CoreTech | Scopri di più





Come difendersi dagli attacchi recenti su Microsoft Exchange

07/05/21 CoreTech Blog

Attacchi Microsoft Exchange

Microsoft mette in guardia contro un gruppo criminale organizzato noto come Afnio che esegue attacchi di massa contro enti privati ​​e governativi, principalmente negli Stati Uniti. I rapporti iniziali hanno affermato che sono state colpite circa 30.000 organizzazioni, ma i dati recenti mostrano più di 60.000 e il numero dovrebbe ancora aumentare.

Gli attacchi sfruttano le vulnerabilità note zero-day nei server Microsoft Exchange. MIT Technology Review avverte che non è solo afnio, ma almeno altre 4 organizzazioni criminali che utilizzano le stesse tecniche per i loro attacchi.

Questo attacco dimostra che anche le vulnerabilità a basso e medio rischio possono portare a gravi conseguenze e non dovrebbero essere ignorate.

Qual è il rischio?

Le vulnerabilità mirate consentono agli aggressori di installare ed eseguire software sui server Microsoft Exchange, ad esempio shell Web o ransomware . Ciò consente agli aggressori di procedere verso altri sistemi connessi, potenzialmente accedere e rubare tutti i tuoi dati sensibili, nonché tentare estorsioni finanziarie.

Come funzionano gli attacchi?

Gli attacchi esplorano quattro vulnerabilità separate. Microsoft conosce queste vulnerabilità da tempo, ma le ha soprannominate a basso rischio. Sebbene ciascuna di queste vulnerabilità da sola possa effettivamente essere percepita come rischio medio o basso, insieme consentono l' escalation dei privilegi e gli attacchi di massa che ne derivano.

Banner

  1. Gli aggressori iniziano sfruttando la vulnerabilità CVE-2021-26855, che è una vulnerabilità SSRF (server-side request forgery) in Exchange. Consente loro di autenticarsi come server Exchange.
  2. Quindi, gli aggressori continuano a sfruttare CVE-2021-26858e CVE-2021-27065 , che sono vulnerabilità di scrittura arbitraria di file post-autenticazione in Exchange, nonché CVE-2021-26857 , che è una vulnerabilità di deserializzazione non sicura nella messaggistica unificata servizio. I primi due danno agli aggressori la possibilità di scrivere file sul server e l'ultimo consente loro di eseguire codice come SYSTEM sul server Exchange.
  3. Con la possibilità di caricare ed eseguire file come SISTEMA, gli aggressori intensificano l'attacco all'esecuzione di codice remoto, che consente loro di installare shell web o ransomware ed eseguirli.

Cosa posso fare per proteggermi?

Se disponi di un server Microsoft Exchange locale accessibile da Internet (la porta 443 è aperta), sei potenzialmente vulnerabile.

Microsoft ha già rilasciato patch per le vulnerabilità interessate. Aggiorna immediatamente il tuo server Exchange con le patch Microsoft per eliminare le vulnerabilità e proteggerti dagli attacchi.

Se non sei in grado di aggiornare immediatamente il tuo software Microsoft , Microsoft ha emesso un elenco di potenziali misure di mitigazione temporanee . Implementa queste misure per proteggerti fino a quando non potrai aggiornare il software alla versione più recente.

Come faccio a sapere se sono stato hackerato?

Anche se ti proteggi, potresti essere già stato violato. Seguire le procedure delineate dalla direttiva di emergenza DHS 21-02 e dall'avviso CISA AA21-062A , nonché le pratiche forensi standard per verificare la presenza di potenziali violazioni nei propri sistemi.


Articoli su Sicurezza

Sicurezza aziendale: da cosa è minacciata e come proteggerla?Il threat modeling per la sicurezza delle applicazioniScanner di vulnerabilità: ecco come funzionanoWeb security: 5 motivi per cui è essenziale contro i ransomwareChe cos'è DevSecOps e come dovrebbe funzionare?Test di penetrazione vs scansione delle vulnerabilitàConsiderazioni sui test di correzione delle applicazioni WebQuattro modi in cui l'analisi AppSec aiuta i tuoi professionisti DevSecOpsQuattro modi per combattere il divario di competenze di sicurezza informaticaDove i framework di cybersecurity incontrano la sicurezza webCome costruire un piano di risposta agli incidenti informaticiRendi i tuoi utenti parte della soluzione di sicurezza webSei l'unico che può proteggere le tue applicazioni webNuovo studio di settore: il 70% dei team salta i passaggi di sicurezzaConvergenza Dev-Sec: i progressi e le sfide sulla strada per garantire l'innovazioneAggiornamento FISMA: cosa sta cambiando e perché è importanteChe cos'è la sicurezza continua delle applicazioni Web?Sei l'unico che può proteggere le tue applicazioni webCos'è la sicurezza del sito Web: come proteggere il tuo sito Web dall'hackingRendi i tuoi utenti parte della soluzione di sicurezza webConvergenza Dev-Sec: la ricerca illustra i progressi per garantire l'innovazioneAggiornamento FISMA: cosa sta cambiando e perché è importanteChe cos'è la sicurezza continua delle applicazioni Web?La differenza tra XSS e CSRFNuovo studio di settore: il 70% dei team salta i passaggi di sicurezzaPrevenzione e mitigazione XSSStop ai compromessi sulla sicurezza delle applicazioni webSfatare 5 miti sulla sicurezza informaticaBasta compromessi sulla sicurezza delle applicazioni webNozioni di base sulla sicurezza web: la tua applicazione web è sicura?Che cos'è l'iniezione dell’header HTTP?Fare shift left o no?Individuazione e correzione di falle di sicurezza in software di terze partiClassi di vulnerabilità Web nel contesto delle certificazioniScripting tra siti (XSS)Che cos'è un attacco CSRFChe cos'è una SQL Injection (SQLi) e come prevenirlaAttacchi di attraversamento di directoryChe cos'è la falsificazione delle richieste lato server (SSRF)?7 migliori pratiche per la sicurezza delle applicazioni WebBlack Hat 2021: la più grande minaccia alla sicurezza informaticaÈ ben fatto? Chiedi allo sviluppatore!Scegli la soluzione di sicurezza delle applicazioni web che fa per teSicurezza fai-da-te: lo stai facendo bene?Sulla sicurezza delle applicazioni web professionali per MSSPLa cattiva comunicazione è al centro delle sfide di AppSecImpostazione e raggiungimento degli obiettivi di sicurezza delle applicazioniMetriche di sicurezza informatica per le applicazioni WebCome evitare attacchi alla supply chainPerché la maggior parte delle misure di sicurezza delle applicazioni fallisceVuoi che la tua sicurezza sia costruita su scuse?Cos'è SCA e perché ne hai bisognoLa scansione ad hoc non è sufficienteEsposizione dei dati sensibili: come si verificano le violazioniHai paura dei test di sicurezza nell'SDLC?Vantaggi di Web Asset DiscoveryStrumenti di scansione delle vulnerabilità: perché non open source?Protezione WAF - Ottieni il massimo dal tuo firewall per applicazioni webL'errore di comunicazione è al centro delle sfide di AppSecDebugger remoti come vettore di attaccoDAST è una parte essenziale di un programma completo per la sicurezza delle applicazioniCome difendersi dagli attacchi recenti su Microsoft Exchange5 principali vantaggi dei primi test di sicurezzaTecniche di attacco Denial-of-Service con avvelenamento della cacheQuali principali attacchi web possiamo aspettarci nella nuova top 10 di OWASP?Hack di SolarWindsPillole di Sicurezza | Episodio 38Pillole di Sicurezza | Episodio 37Perché gli sviluppatori evitano la sicurezza e cosa puoi fare al riguardoPillole di Sicurezza | Episodio 36Cos'è l'attacco RUDYCos'è la navigazione forzataCome gli scanner trovano le vulnerabilitàPillole di Sicurezza | Episodio 34Pillole di Sicurezza | Episodio 35Come eseguire il benchmark di uno scanner di vulnerabilità Web?Pillole di Sicurezza | Episodio 33Pillole di Sicurezza | Episodio 325 proposte di vendita comuni sulla sicurezza delle applicazioni web5 motivi per non fare affidamento sui programmi BountyPillole di Sicurezza | Episodio 315 motivi per cui la sicurezza web è importante quanto la sicurezza degli endpointPillole di Sicurezza | Episodio 305 motivi per cui la sicurezza web è importante per evitare il ransomwarePillole di Sicurezza | Episodio 293 motivi per cui DAST è il migliore per la sicurezza delle applicazioni WebPillole di Sicurezza | Episodio 28Pillole di Sicurezza | Episodio 27Pillole di Sicurezza | Episodio 24Pillole di Sicurezza | Episodio 25Pillole di Sicurezza | Episodio 21Pillole di Sicurezza | Episodio 22Pillole di Sicurezza | Episodio 20Pillole di Sicurezza | Episodio 17Il flag HttpOnly: protezione dei cookie da XSSPillole di Sicurezza | Episodio 16Il Bug Heartbleed – I vecchi Bug sono duri a morirePillole di Sicurezza | Episodio 15Pillole di Sicurezza | Episodio 14Pillole di Sicurezza | Episodio 13Pillole di Sicurezza | Episodio 12Pillole di Sicurezza | Episodio 11Pillole di Sicurezza | Episodio 10Sicurezza delle reti: gli hacker puntano CitrixCyber hacking: la Germania chiede l’intervento dell’UESicurezza informatica: Cisco rilascia aggiornamentiOcchio al cryptojacking: malware infiltrato in Docker HubSIGRed: bug di sistema in Windows Server scovato dopo 17 anniPillole di Sicurezza | Episodio 9Summit Live - Disponibili le registrazioni delle live di MonteleoneCriminalità informatica: Schmersal sventa un cyber-attaccoPillole di Sicurezza | Episodio 8Pillole di Sicurezza | Episodio 7Analisi pratica dei rischi per il SysAdmin, DevOps e Dev | Summit LivePillole di Sicurezza | Episodio 6Pillole di Sicurezza | Episodio 5Pillole di Sicurezza | Episodio 4Pillole di Sicurezza | Episodio 3Pillole di Sicurezza | Episodio 2Pillole di Sicurezza | Episodio 1Pillole di Sicurezza | Episodio 23