Listino Supporto Partner Contatti Lavora con noi

Monitoraggio delle stazioni cellulari con AKCP

CoreTech,CoreTech   14 aprile 2014

Monitoraggio delle stazioni cellulari
Akcp tiene sotto controllo le base station non sorvegliate della rete cellulare indonesiana

La società Magnar Nugraha in Indonesia utilizza il sistema securityProbe di AKCP per il controllo remoto delle base station che costituiscono l’infrastruttura della rete cellulare in tutta l’Indonesia. In combinazione con securityProbe 5E viene installata anche una videocamera di sorveglianza AKCP Pan Tilt Dome, oltre ovviamente a doppi sensori di temperatura e umidità, sensori PMS, un circuito dry contact e relè pilotati da sensori. Il risultato è un sistema di monitoraggio completo ed affidabile.

Le BTS (Base Transceiver Station) vengono alimentate da pannelli solari e includono un sistema di backup a batteria con generatori a diesel. Questo garantisce la disponibilità di corrente in qualsiasi situazione. All’interno di ogni sito, costituito da un container, viene installato un securityProbe 5E: i sensori intelligenti di Akcp permettono dunque di monitorare:

  • Temperatura e umidità (tramite il modulo a singola porta con doppio sensore temperatura/umidità)

  • L’intera base station tramite la già citata videocamera di sorveglianza Pan Tilt Dome (Ptdc) che sfrutta anche un sofisticato sistema di rilevamento del movimento. Le immagini catturate vengono caricate su un server Ftp per il controllo istantaneo nel centro di monitoraggio del cliente.

  • La salute delle batterie di backup, i livelli di carburante dei generatori e tutti i livelli di tensioni e correnti in uscita, grazie al Digital Volt Meter della stessa Akcp

  •  Uscita AC dei generatori di backup, tramite il sensore di Power Monitoring

  •  L’attivazione dei generatori di backup, grazie ai sensori dry contact, ai relè pilotati dai sensori

Tutti i sensori AKCP sono collegati ad azioni di notifica che vengono gestite tramite l’interfaccia Web dello stesso securityProbe 5E e inviati automaticamente quando le soglie preimpostate vengono raggiunte, senza l’utilizzo di altri sistemi hardware o software.

Alcuni di questi siti, a causa della loro posizione remota non hanno alcuna rete locale o connessione a Internet, ma sono raggiungibili solo tramite la rete Gprs, dunque vengono utilizzati modem Gsm collegati via Usb ai sensori securityProbe per la gestione e il controllo in tempo reale.

In base alle richieste del cliente i dati raccolti dai sensori vengono inviati periodicamente (ogni 20 secondi) ai suoi server Web: questo risultato è stato ottenuto inizialmente usando un computer per raccogliere i dati dal securityProbe e poi inviarli tramite la funzione Http Get. Per semplificare questo processo ed eliminare la necessità di un computer dedicato (con conseguente riduzione dei costi) AKCP ha aggiunto il supporto alla funzione Http Get/Post all’interno del messaggio di “heartbeat”: lo script dedicato può essere scelto da un apposito menu nell’interfaccia principale. Questa personalizzazione dei sensori è stata realizzata gratuitamente da AKCP.

tag

banner

Ripe Ncc Member
vmware
CloudLinux
Plesk
HP
Microsoft
Non ci sono post pubblici al momento
{-tag-}